BMW e Daimler sarebbero in trattativa per collaborare allo sviluppo di piattaforme per veicoli elettrici. Un accordo del genere secondo gli esperti potrebbe far risparmiare a ciascuna casa automobilistica almeno 7 miliardi di euro. Lo hanno riferito Sueddeutsche Zeitung e Auto Bild. Le due società hanno già un programma di investimenti congiunti e recentemente hanno esteso la loro cooperazione per includere lo sviluppo di sistemi avanzati di assistenza alla guida e servizi di mobilità.

Auto Bild ha detto che Daimler e BMW stanno discutendo se condividere i costi di ingegneria per auto compatte e di medie dimensioni, progettate per essere “prima elettriche”, ma che avrebbero anche la capacità di utilizzare i powertrain convenzionali. BMW e Daimler risparmierebbero 7 miliardi di euro ciascuno, in un periodo di sette anni, ha detto la rivista. Sueddeutsche Zeitung ha detto che le aziende stanno cercando di ottenere più di 7 miliardi di euro di potenziali risparmi e che se i veicoli più grandi fossero inclusi nel progetto, i risparmi potrebbero essere ancora più alti.

Sueddeutsche e Auto Bild hanno detto che i colloqui sono in corso ma potrebbero anche fallire. Il capo delle finanze di BMW ha detto a novembre che era aperto a una più profonda collaborazione con Daimler, ma ha detto che è difficile identificare opportunità vantaggiose per entrambe le società. Per il momento le due aziende tedesche hanno rifiutato di commentare queste indiscrezioni.