A causa di una serie di cambiamenti inaspettati sul mercato dei piloti in Formula 1, il pilota francese Esteban Ocon sembra poter rimanere fuori dalla griglia dei Gran Premi l’anno prossimo. Il talentuoso pilota della Force India, che molti ipotizzano come “futuro campione del mondo”, probabilmente dovrà farsi da parte per un anno. Per mantenere un Ocon felice, Mercedes ha dovuto fare alcune promesse al 22 enne francese e una di queste, secondo i soliti bene informati, sarebbe che toccherà a lui un posto da pilota titolare nella scuderia di Stoccarda a partire dalla stagione 2020. Poiché Lewis Hamilton è certo del suo posto, lo spazio per Ocon verrebbe trovato a spese del finlandese Valtteri Bottas.

Valtteri Bottas potrebbe essere sacrificato nel 2020 da Mercedes lasciando il posto al francese Esteban Ocon?

Valtteri Bottas non è preoccupato, comunque. Il finlandese, che quest’anno è l’unico tra i piloti che hanno una macchina al top a non aver vinto un gran premio di Formula 1 si dice tranquillo per quello che concerne la sua permanenza in una delle due monoposto della scuderia tedesca. La minaccia dell’arrivo di Ocon non lo spaventa. “La squadra sa cosa posso fare”, ha detto il vincitore del triplo Grand Prix all’Autosport. “Sanno cosa posso fare se continuo a comportarmi nel modo in cui mi sono mostrato ultimamente, se riuscirò a raggiungere i miei obiettivi, non ci saranno speculazioni per il prossimo anno”, sottolinea il Finlandese.

Il finlandese di si dice tranquillo e afferma che Mercedes sa cosa può dare in Formula 1

Anche se deve iniziare il campionato 2019, entro il 2020 un buon numero di piloti è già sicuro del suo posto sulla griglia di partenza di quel campionato di Formula 1. Oltre a Hamilton tra i piloti che nel 2020 sono sicuro del loro posto in Formula 1 segnaliamo: Sebastian Vettel e Charles Leclerc (entrambi alla Ferrari), Max Verstappen (Red Bull Racing), Carlos Sainz e Lando Norris (McLaren), Kimi Raikkonen ( Alfa Romeo Sauber ) e George Russell ( Williams ). vedremo dunque se nel 2019 Bottas riuscirà a garantirsi una conferma. Di certo se il pilota vorrà ottenere un simile traguardo dovrà fare vedere di che pasta è fatto migliorando sensibilmente i risultati del 2018.