Daimler, Bmw e Volkswagen: forti perdite in Borsa per il Coronavirus

Daimler, Bmw e Volkswagen
Daimler, Bmw e Volkswagen

A causa del peggioramento della crisi del coronavirus, la Dax è scesa sotto i 9000 punti lunedì all’inizio del mercato. Le grandi case automobilistiche tedesche Daimler, BMW e Volkswagen, così come il fornitore Continental, stanno vedendo calare i propri titoli a doppia cifra. Le perdite vanno dal 10 al 13 percento. Poco dopo l’inizio delle negoziazioni, il barometro del mercato azionario è sceso a 8.713 punti, il livello più basso da febbraio 2016. Più di recente, è sceso del 4,6 per cento a 8.808 punti. Anche le misure adottate da varie banche centrali di tutto il mondo non sono state in grado di frenare le perdite di prezzo.

Daimler, BMW e Volkswagen, così come il fornitore Continental, stanno vedendo calare i propri titoli in maniera pesante

L’ MDax delle azioni di medie dimensioni ha perso il 4,6 per cento a 19.318,33 punti ed è sceso al di sotto dei 20.000 per la prima volta dall’estate 2016. Il principale indice dell’Eurozona EuroStoxx 50 ha perso il 4,7% a 2465,56 punti. È stato solo giovedì che la Dax ha chiuso con la seconda perdita percentuale più grande nella sua storia trentennale sotto i 10.000 punti. Dal punto di vista settimanale, c’è stata una riduzione di circa il 20 percento. Vedremo dunque cosa accadrà nei prossimi giorni e se le cose miglioreranno o peggioreranno per Daimler, Bmw e Volkswagen.

Ti potrebbe interessare: Daimler: una telefonata del CEO Kallenius ha portato all’annullamento del GP d’Australia

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Mbenz.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI