in

Daimler ha affrontato i gruppi verdi al Heated Berlin Forum

Il responsabile delle vendite della Daimler ha affermato che la sua società sta investendo miliardi di euro per trasformare la sua gamma di prodotti per raggiungere gli obiettivi di emissione

Daimler

Il responsabile delle vendite della Daimler AG, confrontandosi con gli ambientalisti in una riunione accesa a Berlino, ha affermato che la sua società sta investendo miliardi di euro per trasformare la sua gamma di prodotti per raggiungere gli obiettivi di emissione. “Siamo molto seri a riguardo”, ha dichiarato Britta Seeger giovedì durante un forum di discussione a Berlino con membri di tre gruppi che hanno promesso di portare il prossimo salone automobilistico di Francoforte a un punto morto. “Facciamo parte della soluzione per il futuro.”

Seeger ha fatto i suoi commenti in risposta a un’attivista ambientale del gruppo Campact, Luise Neumann-Cosel, che ha affermato che il gran numero di “macchine grandi e sporche” sulle strade avrà conseguenze “catastrofiche”. “Hai le mani sul volante e il piede sul pedale. Abbiamo bisogno di nuove politiche e nuove misure “.

In un possibile assaggio di ciò che accadrà durante il biennale di Francoforte, gli scambi tra Seeger, Manfred Schoch, capo del lavoro della BMW AG, presidente tedesco della VDA della lobby automobilistica Bernhard Mattes e tre rappresentanti del gruppo verde sono diventati insolitamente ostili, con i partecipanti che si interrompevano sul palco. L’evento ha attirato un pubblico di circa 200 persone e una decina di manifestanti fuori. Le case automobilistiche sono state sottoposte a scrupolosi controlli sui livelli di inquinamento, in particolare nelle aree urbane da quando la Volkswagen AG ha falsato le emissioni di gasolio, rivelate nel 2015.

Da allora produttori come Daimler e BMW sono rimasti sulla difensiva, cedendo a malincuore alle iniziative volte a migliorare le prestazioni delle emissioni. Il settore dei trasporti è responsabile di un quarto di tutte le emissioni di anidride carbonica in Europa, secondo un rapporto della Federazione europea per i trasporti e l’ambiente, un gruppo di interesse verde.

“Sono assolutamente convinto che le case automobilistiche si adatteranno alla situazione”, ha detto Schoch. “Quelli che non lo fanno andranno fuori mercato.” A Francoforte, l’amministratore delegato della VW Herbert Diess incontrerà un attivista del clima che usa lo pseudonimo di Tina Velo durante una discussione di lunedì ospitata dal quotidiano tedesco Taz. Rappresenta un gruppo chiamato Sand im Getriebe, che ha annunciato piani per azioni di protesta durante l’evento.

Looks like you have blocked notifications!