Daimler sospende il franchise Mercedes in Cina dopo che la denuncia del cliente diventa virale

Daimler
Daimler

Daimler ha sospeso un franchise di vendita locale per il suo marchio Mercedes-Benz in Cina dopo che un reclamo di un cliente sul servizio da parte della concessionaria è diventato virale sui social media. Il gruppo tedesco ha dichiarato martedì che il concessionario nella città di Xi’an, nella provincia nord-occidentale dello Shaanxi, era stato messo sotto indagine in seguito alle dichiarazioni del cliente e nel frattempo gli era stata sospesa la concessione. La società tedesca non ha fatto ulteriori commenti sulla mossa, che è arrivata dopo che un video è apparso sui social media cinesi mostrando un infelice cliente cinese che protestava contro un concessionario e che ha anche provocato una risposta critica da parte dei regolatori.

Nel video, il cliente si è lamentato del fatto che un’auto che aveva acquistato di recente stava perdendo carburante e successivamente è stato trattato male dal rivenditore, evidenziando una lesione dei diritti dei consumatori nella seconda economia più grande del mondo. Ha anche detto di aver pagato una “tassa per il servizio finanziario” di 15.000 yuan ($ 2235) a un impiegato presso il concessionario quando ha comprato l’auto.

L’ente di regolamentazione bancaria e assicurativa cinese ha chiesto a Daimler di finanziare le sue operazioni di concessione, secondo quanto riferito dai media statali. Ai concessionari di automobili non dovrebbe essere consentito di riscuotere le cosiddette tariffe per i servizi finanziari e dovrebbero fare sforzi per proteggere i diritti dei clienti, ha detto la Cina National Radio Pang Xuefeng.

Looks like you have blocked notifications!