Il gigante automobilistico tedesco Daimler dice che sta valutando l’ipotesi di espandere i suoi investimenti in Romania, ma sottolinea che per fare in modo che il paese attragga nuovi investimenti è necessario uno sviluppo delle infrastrutture.

“Stiamo tenendo in considerazione la Romania per i nostri futuri investimenti, ma al momento non abbiamo ancora deciso. Non escludo che in futuro potremmo realizzare qualcos’altro qui. In Romania abbiamo il supporto da parte delle autorità. Naturalmente, abbiamo bisogno di un miglioramento delle infrastrutture, di collegamenti migliori e di una migliore infrastruttura ferroviaria “, ha detto Frank Deiss , capo della Powertrain di produzione all’interno di Mercedes-Benz Cars, secondo zf.ro .

Daimler chiede un miglioramento delle infrastrutture per investire ancora in Romiania

Soprattutto viene messo in evidenza che i produttori di auto hanno sempre più bisogno di linee ferroviarie e in Romania un treno merci corre a una velocità media di 15 km / h, ben al di sotto della velocità media in Ungheria. La Filiale Daimler in Romania ha iniziato ufficialmente la produzione della trasmissione automatica con doppia frizione a otto velocità grazie ad un investimento di 250 milioni di euro, più i 300 milioni di euro investiti nel 2013 a Sebes quando è stata fatta partire la produzione del cambio automatico a 9 velocità.