F1: Lewis Hamilton lotta a Monaco con la sua monoposto

Charles Leclerc è riuscito a conquistare a sorpresa una polte position con la Ferrari per la gara di Monaco. Il suo compagno di squadra Carlos Sainz Jr. si è qualificato in P4 ma entrambi puntavano a primo e socondo posto durante le prove e le qualifiche, essendo più veloci della Red Bull e della Mercedes.

Anche la Red Bull, in particolare con Max Verstappen, sembrava avere una buona performance ma si è posizionata al secondo posto dopo che nel suo ultimo giro Leclerc è andato a finire contro il muro facendo scattare la bandiera rossa che ha concluso la sessione di qualifiche.

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas dovranno raggiungere Charles Leclerc

Lewis Hamilton: il pilota britannico della Mercedes partirà dalla settima posizione

A cusa del danno, è emersa la preoccupazione che il pilota monegasco possa aver danneggiato il suo cambio e questo potrebbe dargli una penalità di cinque posti in griglia che lo farebbe scendere al sesto posto. Insolitamente, Mercedes ha lottato con Valtteri Bottas per la terza posizione mentre il campione in carica Lewis Hamilton si è qualificato al settimo posto.

Lando Norris si è posizionato in quinta posizione con la sua McLaren mentre il compagno di squadra Daniel Ricciardo non è arrivato in Q3, conquistando solo la 12ª posizione. Questo potrebbe significare che nel fine settimana resterebbero indietro rispetto alla Ferrari nel campionato mondiale costruttori.

Anche Pierre Gasly con la sua AlphaTauri è stato piuttosto veloce. Sebastian Vettel con la sua Aston Martin si è piazzato all’ottavo posto davanti al compagno di squadra Lance Stroll che ha gestito la 14ª posizione. Sergio Perez ha di nuovo faticato con la Red Bull, riuscendo a conquistare il nono posto.

Antonio Giovinazzi ha sorpreso sulla Alfa Romeo con la P10 mentre il suo compagno di squadra Kimi Raikkonen ha preso la P13. Esteban Ocon con la sua Alpine si è posizionato in P11 mentre l’ex campione del mondo Fernando Alonso non è arrivato alla Q2 in P17. George Russell con la Williams ha ottenuto la 15ª posizione davanti a Yuki Tsunoda nella seconda AlphaTauri.

Latifi nella seconda Williams ha preceduto entrambe le monoposto Haas in P18. Mazepin è riuscito a prendersi la P19 davanti a Mick Schumacher che non ha corso durante la sessione a causa di gravi danni alla sua vettura in P3. Il giovane pilota inizierà la gara in P20.

Il circuito di Monaco è noto per rendere molto difficili i sorpassi, quindi probabilmente non vedremo una gara attiva fra i vari piloti. Con la Ferrari davanti a Red Bull e Mercedes, ci sono buone probabilità che vedremo un nuovo vincitore per questo fine settimana davanti al duopolio di Max Verstappen e Lewis Hamilton.

Inoltre, anche se Charles Leclerc riceverà una penalità e scenderà al sesto posto, sarà davanti a Hamilton e Perez. Ciò significherebbe che la Ferrari potrebbe guadagnare punti sulla McLaren.

Ecco i tempi conquistati dai piloti:

  • Charles Leclerc Ferrari: 1:10.346
  • Max Verstappen Red Bull: +0.230s
  • Valtteri Bottas Mercedes: +0.255s
  • Carlos Sainz Ferrari: +0.265s
  • Lando Norris McLaren: +0.274s
  • Pierre Gasly AlphaTauri: +0.554s
  • Lewis Hamilton Mercedes: +0.749s
  • Sebastian Vettel Aston Martin: +1.073s
  • Sergio Perez Red Bull: +1.227s
  • Antonio Giovinazzi Alfa Romeo Racing: +1.433s
  • Esteban Ocon Alpine: +1:11.486
  • Daniel Ricciardo McLaren: +1:11.598
  • Kimi Raikkonen Alfa Romeo Racing: +1:11.600
  • Lance Stroll Aston Martin: +1:11.642
  • George Russell Williams: +1:11.830
  • Yuki Tsunoda AlphaTauri: +1:12.096
  • Fernando Alonso Alpine: +1:12.205
  • Nicholas Latifi Williams: +1:12.366
  • Nikita Mazepin Haas: +1:12.958
  • Mick Schumacher Haas: non si è qualificato
Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!