F1: Stefano Domenicali ha convinto Hamilton a chiamare Verstappen

Stefano Domenicali

Stefano Domenicali, amministratore delegato della Formula 1, ha convinto Lewis Hamilton a chiamare Max Verstappen dopo l’incidente avvenuto all’inizio del Gran Premio di Gran Bretagna.

Il pilota olandese della Red Bull si è ritirato dalla gara ed è finito in ospedale mentre il pilota britannico del team Mercedes-AMG Petronas F1 ha vinto nonostante la penalità che non ha convinto molto la scuderia austriaca e lo stesso Verstappen. Quest’ultimo è passato da leader del mondiale con oltre 30 punti di distanza da Hamilton a seguire quest’ultimo dopo due gare terribili.

F1: Lewis Hamilton sarebbe stato convinto da Stefano Domenicali a chiamare Verstappen dopo l’incidente

Secondo il commendatore olandese Olav Mol, Domenicali è intervenuto per convincere Lewis Hamilton a chiamare Max Verstappen, che ha definito antisportivo il suo comportamento. Recentemente, il pilota britannico ha rivelato di aver telefonato il collega olandese, ma ha anche detto di non essersi scusato di quanto accaduto sul circuito di Silverstone.

Domenicali è stato coinvolto in questo dal momento dell’incidente. Continuava a chiamare Jos. Era al telefono ogni cinque o sei ore. Continuava a chiedere a Jos se Hamilton avesse chiamato e loro continuavano a dirgli che non era successo. Poi Domenicali disse che avrebbe chiamato Hamilton per dirgli che doveva chiamare Verstappen“, ha affermato Mol.

Al termine del GP di Gran Bretagna, la Red Bull ha chiesto una revisione della penalità di Hamilton. Quest’ultimo ha comunque partecipato al Gran Premio non ha ricevuto successive penalità poiché le prove presentate dalla scuderia austriaca sono state ritenute inammissibili dalla FIA. Successivamente, in Ungheria, Valtteri Bottas ha causato un incidente che ha portato al ritiro di Sergio Perez e ha provocato danni gravi alla monoposto di Verstappen.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!