Ferrari ha aiutato Mercedes a rimuovere il dado dalla monoposto

Mercedes Valtteri Bottas dado ruota

Il Gran Premio di Monaco è senza dubbio una delle gare più attese della Formula 1 e forse l’appuntamento più famoso al mondo. La gara di quest’anno è stata molto particolare per via di due ritiri, anche se tecnicamente Charles Leclerc della Scuderia Ferrari non è mai partito.

Valtteri Bottas del team Mercedes-AMG Petronas F1 è stato lo sfortunato protagonista di un errore nei box della scuderia tedesca che lo ha costretto a ritirarsi dalla gara. Durante il pit stop, il dado di una ruota si è rifiutato di uscire e questo ha portato al ritiro del pilota finlandese.

Mercedes Valtteri Bottas dado ruota
Valtteri Bottas a bordo della sua monoposto Mercedes

Mercedes: anche i meccanici di Ferrari hanno provato a rimuovere il dado dalla ruota della monoposto di Bottas

All’indomani della gara, il capo tecnico del team James Allison ha rivelato che la ruota era ancora fissata alla monoposto e sarebbe stata rimossa solo in fabbrica. Ciò è accaduto nonostante un’insolita assistenza da parte dei rivali storici della Ferrari.

Toto Wolff, CEO di Mercedes-AMG Petronas F1, ha detto: “La chiave pneumatica ha fatto girare completamente il dado della ruota. Non ho mai visto niente di simile. Non ne è rimasto nulla. Valtteri ci ha detto che poteva vedere dei trucioli di metallo volare via. La gomma è ancora sulla vettura. Anche Ferrari ci ha aiutato con alcune attrezzature pesanti senza però avere successo“.

Allison ha rivelato che, se la chiave pneumatica non viene collegata correttamente al dado della ruota, può provocare dei danni.

Lo chiamiamo lavorazione del dado. È un po’ come quando prendi un cacciavite Philips e non lo inserisci esattamente nella croce del cacciavite. Data la potenza della chiave pneumatica, puoi svitare il dado fino a un punto in cui non c’è più niente a cui la pistola può aggrapparsi, ed è quello che è successo“, ha dichiarato il capo tecnico della scuderia che tra un paio di mese lascerà il suo ruolo.

Tuttavia, il britannico assumerà la posizione di Chief Technical Officer all’interno di Mercedes e il suo ruolo passerà a Mike Elliot. Wolff ha anche rivelato che la pit crew non è stata l’unica causa del pit stop fallito in quanto Valtteri Bottas si era fermato leggermente prima di quanto avrebbe dovuto.

Valtteri si è fermato un po’ troppo presto. Questo significava che il meccanico doveva applicare la chiave pneumatica in un angolo. L’angolo scomodo ha danneggiato il dado della ruota e non siamo riusciti ad estrarlo“, ha spiegato Wolff.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!