in

GP della Cina: Mercedes ha dovuto modificare l’ala anteriore della F1 dopo la richiesta della FIA

Come riportato dal magazine tedesco Auto Motor und Sport, la FIA ha vietato a Mercedes l’uso della nuova ala anteriore nel GP della Cina

Mercedes

Mercedes è arrivata al Gran Premio di Cina con una nuova ala anteriore sulla sua monoposto W10. Questo spoiler ha subito delle modifiche nella piastra terminale, con alcuni elementi che si sono distinti da questo pezzo con l’obiettivo di creare un carico più aerodinamico e compensare la perdita derivante dai cambiamenti delle nuove normative, il cui obiettivo era quello di non generare tanto turbolenza come avveniva negli anni precedenti.

La scuderia di Brackley ha utilizzato questa ala durante le prime due sessioni di prove di venerdì, ma non potranno utilizzarle nuovamente per il resto del weekend. Come riportato dal magazine tedesco Auto Motor und Sport, la FIA ha vietato a Mercedes l’uso della nuova ala anteriore per non aver rispettato le attuali normative tecniche di questa stagione.

Il regolamento indica che la piastra terminale deve coprire completamente il risvolto quando l’auto è vista da una prospettiva laterale. Questo pezzo dunque viola le disposizioni del regolamento, quindi Mercedes dovrà modificare l’ala anteriore in vista delle qualifiche e della gara, due sessioni in cui le squadre hanno l’obbligo di rispettare le regole per non essere squalificate. La Mercedes non è la prima squadra che è stata costretta a cambiare l’ala anteriore in questa stagione. Red Bull e Williams già hanno avuto a che fare nelle prime due gare dell’anno con lo stesso problema.

Leggi anche: Bottas ritiene che la Ferrari sia stata superiore a Mercedes finora nei test di F1

Looks like you have blocked notifications!