Hamilton chiede che la Formula 1 ritorni in Africa

Lewis Hamilton - Mercedes
Lewis Hamilton - Mercedes

Lewis Hamilton vuole che la Formula 1 ritorni in Africa, un continente in cui non ha messo piede dalla stagione 1993. Il campione del mondo assicura che è un posto bellissimo, il più importante in cui la F1 deve andare. Il problema in Africa è che attualmente non esistono circuiti FIA di grado 1. Quello che è sembrato maggiormente in corsa per un possibile ritorno in F1 è Kyalami, ma ha bisogno di un investimento pesante per eseguire le opere pertinenti e quindi raggiungere la massima distinzione da parte della Federazione.

Tuttavia, Lewis Hamilton, al quale è stato chiesto quale posto avrebbe scelto per tenere una nuova gara di Formula 1 in futuro, è molto chiaro. “Facile, Africa. È un posto molto importante per tornare. La Formula 1 deve cambiare di essere uno sport che va in determinati luoghi e lascia qualcosa che può davvero aiutare le comunità.” “Penso che dobbiamo prestare maggiore attenzione all’Africa e migliorare il prezioso posto che è. È il posto più importante in cui dobbiamo andare”, ha dichiarato Hamilton durante un’iniziativa Petronas.

Va ricordato che solo due paesi africani hanno ospitato il Gran Premio di Formula 1: il Sudafrica e il Marocco. Il primo tra il 1962 e il 1993 – con alcune interruzioni e controversie e il secondo solo nel 1958. D’altra parte, per quanto riguarda la sfida che la stagione 2020 comporterà, condizionata e “condensata” dal coronavirus, il pilota Mercedes fa appello al record e sottolinea che non ci sarà tempo per riprendersi dagli errori.

“Una delle maggiori sfide è quella di mantenere la coerenza. Normalmente abbiamo tra le 20 e le 22 gare, è molto tempo e di solito ci sono delle lacune per respirare un po ‘e tornare, ma questa volta è diverso: dovremo attaccare e concentrarci maggiormente perché ogni gara sarà cruciale”. Inoltre, hai anche avuto il tempo di rispondere a una domanda sul passato. In relazione ai suoi giri di qualificazione più speciali, Lewis tiene particolarmente alle pole in Canada 2007, Singapore 2018 e alcune a Monaco.

“Penso che la mia prima pole sia stata in Canada, nel 2007, ed è stata molto importante. Ho fatto molti giri speciali, come quello a Singapore 2018, quel giro è stato unico; probabilmente anche alcuni a Monaco.” “Sono tutti diversi. A volte pensi che sia stato grandioso e altre volte ti senti terribile, ma ottieni la pole”, ha concluso Lewis Hamilton.

Ti potrebbe interessare: Chi vince in Austria? Hamilton e Verstappen sono i preferiti dagli allibratori

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Mbenz.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI