Il campione uscente Lewis Hamilton ha respinto l’idea che la sua scuderia sia la favorita in questo inizio della stagione di Formula Uno, dicendo che il suo team Mercedes ha molto lavoro da fare sulla sua monoposto prima del Gran Premio d’Australia. Il britannico Hamilton, vincitore di quattro degli ultimi cinque titoli, crede che le Silver Arrows avranno una battaglia dura da affrontare in questa stagione contro la Ferrari, la cui vettura ha mostrato un passo e un’affidabilità impressionanti durante i test invernali.

Il percorso di Hamilton verso il suo quinto campionato è iniziato lentamente l’anno scorso, con la sua prima vittoria che non è arrivata fino alla quarta gara in Azerbaigian. Il pilota inglese ha detto che in questo inizio di stagione si concentrerà solo su come portare la sua vettura W10 al traguardo ad Albert Park domenica. “È una stagione lunga, quindi non sento particolarmente la pressione di dover vincere a tutti i costi”, ha detto ai giornalisti all’Albert Park giovedì. “La cosa più importante penso sia davvero quella di finire la gara e assicurarmi di ottenere più punti che posso ovviamente.

“È difficile sapere cosa stanno facendo gli altri, naturalmente non lo sapremo fino a quando non usciremo in macchina domani. “Abbiamo detto che avevamo del lavoro da fare e lo confermo un’altra volta, abbiamo molto lavoro da fare”. La Mercedes è una delle sole due squadre in Formula 1 in questa stagione che hanno mantenuto la stessa formazione di piloti, con Valtteri Bottas che collaborerà con Hamilton per il terzo anno consecutivo. Mentre la partnership del campione britannico con l’ex compagno Nico Rosberg è stata carica di tensione, il 34enne ha goduto di una situazione molto più agevole con Bottas, che non si è dimostrato competitivo come il suo predecessore tedesco. “C’è molto feeling tra me e Valtteri, lavoriamo insieme da anni e tutto funziona bene, non c’è motivo di cambiare”, ha detto.