Sebastian Vettel e Ferrari sono stati ad un passo dal mettere fine alla loro astinenza di vittorie nel 2019 nel Gran Premio del Canada, ma a 22 giri dalla fine, Vettel ha commesso un errore, che alla fine gli è costato la prima vittoria della stagione. Hamilton era a circa cinque secondi dal leader della corsa Vettel dopo il primo pit stop, ma il suo passo sui pneumatici Pirelli più resistenti era superiore, permettendogli di avvicinarsi pericolosamente alla Ferrari. Così l’inglese ha iniziato a fare pressione su Vettel e al giro 48,è avvenuta la svolta.

Il vincitore del Gp del Canada ammette di non essere felice di aver vinto in questo modo

Vettel ha perso il controllo dell’auto nella curva 3, finendo sull’erba, salvo poi rientrare subito davanti a Hamilton ma tagliando la curva.  Ma gli stewards hanno indagato sull’incidente e hanno consegnato a Vettel una penalità di cinque secondi, suscitando immensa delusione nel pilota della Ferrari. In questa maniera pur transitando sotto la bandiera a scacchi per secondo Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio.

Parlando dopo essere sceso dall’auto, Hamilton ha detto: “Naturalmente, assolutamente non è il modo in cui volevo vincere. Stavo spingendo fino alla fine per cercare di superare Vettel. L’ho costretto a sbagliare, è andato largo, ho avuto la possibilità di correre su quell’angolo e siamo quasi entrati in collisione. È sfortunato, ma sono cose che possono accadere nelle corse automobilistiche.” Hamilton in seguito si è ritrovato fischiato sul podio, con una grande maggioranza dei fan di Montreal che supportavano la Ferrari. “Tutto quello che posso dire è che non ho preso la decisione”, è stata la risposta del vincitore di Montreal.