Hamilton potrebbe finire la sua carriera in Ferrari

Lewis Hamilton Ferrari

Tony Jardine, esperto di Formula 1 e famoso opinionista televisivo, crede che siano già stati fatti discorsi tra Lewis Hamilton e Ferrari per quanto riguarda una potenziale mossa da parte della scuderia italiana per il pilota britannico, e ha paragonato la statura della Scuderia di Maranello a quella del Manchester United. Hamilton è considerato uno dei più grandi piloti nella storia di questo sport, avendo vinto il suo quinto campionato del mondo l’anno scorso, ma non ha mai indossato il rosso della squadra più famosa e prestigiosa della F1.

L’inglese è sotto contratto con la Mercedes fino al 2020, e Jardine calcola che la sua prossima mossa potrebbe essere quella della Ferrari. “Sì, dopo questi due anni alla Mercedes, potrebbe finire la sua carriera alla Ferrari e stipulare un accordo biennale con loro, il che sarebbe fantastico”, ha detto Jardine ad Express Sport. “Ogni pilota pensa sempre di andare a guidare per la Ferrari perché è il sogno di tutti. La scuderia del cavallino rampante è come il Manchester United di questo sport: la sua incredibile storia attira tutti.  “I piloti britannici hanno sempre fatto molto bene lì. Basti penare a Mike Hawthorn, a Peter Collins, a Nigel Mansell e gli italiani lo amarebbero assolutamente.

“Amerebbero vedere Lewis Hamilton nella Ferrari, sarebbe assolutamente stupendo, sono sicuro che questa idea è anche nella sua mente e sono sicuro che ci sono state discussioni in passato.” Tuttavia, Jardine ritiene che la Ferrari avrebbe bisogno di dimostrare di essere in grado di competere in prima fila per convincere Hamilton a trasferirsi, visto che la squadra quest’anno è giunta ormai alla sua undicesima stagione senza il titolo di costruttore. “La Ferrari dovrebbe garantirgli ovviamente una buona prospettiva, ma sarebbe un ottimo modo per lui di finire la sua carriera”.

Hai le notifiche bloccate!