L’auto del futuro diventerà sempre più un compagno digitale. Ciò significa che non deve essere solo affidabile, ma anche fornire dati con sempre maggiore precisione. Daimler AG offre già oggi diversi servizi digitali per il veicolo in rete. A partire dal dicembre 2018, su richiesta del cliente, l’accesso ai codici di guasto del veicolo sarà disponibile per i fornitori di terze parti indipendenti in linea con le norme europee di omologazione. In questo caso Daimler renderà disponibili tutti i codici di errore delle centraline installate a fornitori terzi per il caso d’uso “Remote Diagnostic Support” (RDS). Ciò significa che potranno produrre una diagnosi remota per i veicoli Mercedes-Benz collegati in rete.

Il consenso del cliente di Mercedes-Benz all’accesso ai dati definiti da un fornitore indipendente di terze parti è obbligatorio e viene fornito tramite i rispettivi portali, ad esempio Mercedes me per i servizi digitali per autovetture o Mercedes Pro per i servizi relativi a veicoli professionali. Vengono trasferiti solo quei dati necessari per la diagnostica remota e devono essere resi disponibili su espressa richiesta del cliente. I clienti di Mercedes-Benz possono ritirare il loro consenso alla trasmissione dei dati in qualsiasi momento nei rispettivi portali. Pertanto, i clienti hanno sempre la trasparenza su quale fornitore di terze parti ha il consenso per l’accesso a dati specifici del veicolo e possono cambiare idea in qualsiasi momento.