Madrid

Share Now, il più grande fornitore di car sharing nel mondo frutto dell’unione di Car2go (Daimler) e DriveNow (BMW), ha attualmente a Madrid il suo mercato più importante con 850 veicoli elettrici, il 26,56% della sua flotta elettrica totale. Dal 2015, oltre 250.000 utenti hanno percorso oltre 31 milioni di chilometri in veicoli senza emissioni, viaggiando in modo sostenibile. L’impegno con la mobilità elettrica di Share Now si unisce, in questa città, ai piani di sostenibilità del Consiglio Comunale di Madrid.

L’obiettivo principale di Share Now è l’espansione della sua flotta elettrica. Il numero di veicoli elettrici nelle città europee in cui opera aumenterà nel corso dell’anno fino a superare le 4.000 unità, come annunciato mercoledì. In questo modo, la percentuale di auto elettriche dell’azienda, risultante dalla fusione tra car2go e DriveNow, supererà il 25% in Europa alla fine dell’anno. Il CEO della società, Olivier Reppert, ha dichiarato: “Siamo leader di mercato nel settore del car sharing elettrico e ci consideriamo pionieri della mobilità elettrica. Riteniamo che questo sia uno dei problemi principali del futuro e che abbia un’importanza strategica cruciale”, ha aggiunto. ” Siamo convinti: il futuro del car sharing è elettrico ” , ha affermato Reppert.

I costruttori tedeschi BMW e Daimler hanno annunciato a febbraio un accordo per investire oltre un miliardo di euro nella creazione di un nuovo player globale che fornisca la mobilità urbana sostenibile attraverso cinque joint venture. Questa espansione significherà che il numero di auto elettriche nella loro flotta europea crescerà fino a superare i 4.000 veicoli nel terzo trimestre, raggiungendo il 26% dei veicoli totali dell’azienda. In confronto, la percentuale di veicoli elettrici nuovi immatricolati in Europa nel 2018 era solo dell’1,3%. Solo in luoghi con flotte completamente elettriche, Share Now offre già 2.100 utenti EQ intelligenti tra Madrid (850), Amsterdam (350), Stoccarda (500) e Parigi ( 400). Come parte di questa espansione, l’azienda prevede di aumentare la flotta europea di circa 800 smart EQ modelli questa estate.