Il consigliere della Aston Martin Red Bull Racing, Helmut Marko, ha spiegato come il suo team abbia una possibilità relativamente piccola di essere in grado di combattere la Mercedes di Lewis Hamilton in cima alla griglia, con l’austriaco che dice che il divario nel ritmo di gara con il campione in carica è troppo grande per colmare.

La Red Bull ha sperimentato parecchio con i set-up di venerdì a Suzuka, correndo a bassa forza e costruendo da lì, migliorando i suoi tempi con il progredire della FP2. Anche se il partner di motore Honda punta questo fine settimana ad ottenere un grande risultato di fronte ai fan di casa, Marko pensa che il ritmo non sia sufficiente per competere con piloti del calibro di Hamilton, che ha concluso entrambe le sessioni al secondo posto, con Max Verstappen che ha ottenuto la P3 in FP2.

“Questa volta abbiamo iniziato il fine settimana nel modo giusto”, ha detto  il 76enne a  Auto Motor und Sport  durante la conferenza stampa di venerdì. “Tuttavia, stavamo provando troppe cose con la configurazione, avremmo dovuto concentrarci maggiormente sulla raccolta di dati per colmare il divario con la Mercedes.”

Marko ha aggiunto che una Mercedes in particolare è stata troppo veloce in termini di ritmo di gara, e questa è l’auto numero 44 di Hamilton. Siamo allo stesso livello di Bottas, ma Hamilton è troppo veloce per noi”, ha concluso.