Mercedes afferma che le direttive della FIA potrebbero aver ostacolato la Red Bull

Mercedes Red Bull F1

La Mercedes sospetta che le direttive della FIA avrebbero leggermente ostacolato il motore Honda della Red Bull, che ha fatto pendere l’equilibrio a loro favore, soprattutto sulle piste che richiedono un’elevata velocità in rettilineo. Infatti, le due Silver Arrow sono state le più veloci nelle ultime due gare.

Prima del Gran Premio di Gran Bretagna, il propulsore Honda della scuderia austriaca si stava rivelando un degno avversario per la scuderia tedesca che, grazie all’era turbo ibrida, ha uno dei migliori motori in Formula 1.

Mercedes: le ultime direttive della FIA potrebbero aver pesato sulle prestazioni del motore Honda della Red Bull

Secondo quanto riferito, per quattro mesi c’è stato un disaccordo su come i giapponesi abbiano condotto la loro gestione dell’energia. Non erano a conoscenza delle misure contro Honda, secondo quanto dichiarato da Auto Motor Und Sport.

I tecnici della federazione avrebbero discusso direttamente con il produttore e neanche i competitor ne sono venuti a conoscenza. La Red Bull, d’altra parte, afferma che la Mercedes è riuscita ad avere più potenza attraverso un trucco, cosa che persino la Scuderia Ferrari sospetta. I due team temono che la Mercedes-AMG Petronas F1 abbia raffreddato il collettore d’aria durante le qualifiche o all’inizio della gara usando del ghiaccio secco.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!