Finalmente la nuova e discussa hypercar di Mercedes-AMG ha un nome definitivo. La vettura che a lungo è stata chiamata “Project One” sarà ufficialmente chiamata Mercedes-AMG One. Essa sarà la prima hypercar del produttore tedesco. Tutte le sue specifiche tecniche non sono state ancora rivelate, ma Mercedes-AMG ha annunciato che la sua auto da corsa avrà un motore di Formula 1. Si tratta del V6 da 1,6 litri preso in prestito dalla Mercedes-AMG Petronas di Formula 1. Questo motore è accoppiato con quattro motori elettrici, quindi la potenza complessiva di questo veicolo supererà i 1000 CV.

Mercedes-AMG ONE è il nome definitivo scelto dalla casa di Stoccarda per la hyper car “Project One”

La produzione di Mercedes-AMG ONE sarà limitata ad appena 275 unità. All’inizio della settimana, Mercedes-AMG ha invitato i clienti a recarsi a Monaco per vedere dal vivo la nuova auto. Questo evento è stato ampiamente trasmesso sui social network e abbiamo potuto vedere il configuratore di questa Hypercar. La vettura sarà offerta in diversi colori: rosso, blu o grigio. Il suo prezzo base è fissato a 2,275 milioni di euro ma le unità sono già state tutte vendute. Mercedes-AMG ONE ha recentemente iniziato i suoi test su strada. La super car di Mercedes-AMG vuole dominare il segmento posizionandosi riuscendo ad ottenere il nuovo giro di pista record al Nürburgring. 

Mercedes-AMG ONE

Presentata per la prima volta  nel corso del Salone dell’Auto di Francoforte del 2017, la concept car ha colpito tutti grazie al suo incredibile design e al suo potentissimo powertrain. Basso e slanciato, il corpo è dotato di aiuti aerodinamici per tenerlo bloccato a terra quando si viaggia alla massima velocità. Uno degli elementi più evidenti è la grande presa d’aria, montata sopra l’abitacolo, che si assottiglia in una pinna centrale minacciosa simile a uno squalo verso il retro dell’auto. Il sistema propulsivo include un motore elettrico fissato al suo turbocompressore, con un altro collegato direttamente al motore stesso.

Lavorando in combinazione con due motori elettrici montati nella parte anteriore della vettura, questo veicolo a trazione integrale e ibrido offrirà prestazioni davvero straordinarie. All’interno, i sedili fortemente scolpiti sono rivestiti in microfibra, mentre il cruscotto minimalista è dominato da due schermi a forma di tablet, uno direttamente davanti al guidatore e l’altro al centro del cruscotto stesso.

Il volante di forma quadrata, come quelli che si trovano nelle moderne vetture di F1, è coperto da una vasta gamma di quadranti e pulsanti. Ci sono anche un paio di levette del cambio per controllare la trasmissione automatica a otto rapporti. Sarà meglio avere riflessi veloci, tuttavia, considerando che il motore V-6 è in grado di girare a 11.000 giri al minuto. Fortunatamente, una fila di luci del cambio si trova nella parte superiore del volante per dare un ulteriore indizio visivo su quando è necessario cambiare le marce.