Mercedes-AMG Petronas F1 conquista seconda e quarta posizione in Francia

Mercedes-AMG Petronas F1 risultati Francia

Il Gran Premio di Francia si è chiuso positivamente per Mercedes-AMG Petronas F1 con Lewis Hamilton in P2 e Valtteri Bottas in P4. Il pilota britannico ha preso il comando nel primo giro prima di perderlo contro Max Verstappen. Inoltre, il team ha attivato le sequenze di pit stop con Bottas al giro 17 a causa di una crescente vibrazione delle gomme.

Il pilota della Red Bull si è fermato di nuovo ai box per la gomma Medium al giro 32, ma alla scuderia tedesca gli è stato impedito di seguire una strategia a due soste così da evitare di cedere la posizione a Sergio Perez presente dietro.

Mercedes-AMG Petronas F1 risultati Francia
Mercedes-AMG Petronas F1, Lewis Hamilton conquista la seconda posizione

Mercedes-AMG Petronas F1: Lewis Hamilton torna di nuovo sul podio dopo la gara al Paul Ricard

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas hanno mantenuto la posizione e hanno gestito bene le gomme, ma Verstappen è riuscito a raggiungere Hamilton all’ultimo giro. Perez, invece, ha superato Bottas, piazzandosi al terzo posto. Il campione in carica di Formula 1 si è assicurato il 170º podio della sua carriera in Formula 1 con il suo secondo posto.

Adesso, Verstappen guida il campionato piloti con 131 punti, 12 punti in più rispetto a Hamilton che ne ha 119. Al terzo posto abbiamo Perez con 84 punti mentre Valtteri Bottas è salito in quinta posizione con 59. Per quanto riguarda la classifica costruttori, al primo posto troviamo la Red Bull con 215 punti mentre al secondo c’è Mercedes-AMG Petronas F1 con 178 punti (37 punti di differenza).

Di seguito riportiamo le dichiarazioni rilasciate dai piloti Lewis Hamilton e Valtteri Bottas e da Toto Wolff e Andrew Shovlin.

Congratulazioni a Max, ha fatto un ottimo lavoro oggi. Le Red Bull sono state più veloci sul rettilineo per tutto il weekend, ma considerando che abbiamo avuto un venerdì così difficile, sono davvero contento di questo risultato. Ovviamente non abbiamo vinto ed eravamo in testa ma alla fine non avevo più gomme quindi sfortunatamente abbiamo perso la posizione, ma è stata comunque una buona gara. Dobbiamo trovare un po’ di ritmo, questo è certo. La maggior parte del tempo che abbiamo perso oggi è stato sui rettilinei, quindi dobbiamo scavare a fondo, cercare di capire dove si trova, e se è potenza o resistenza, ma nel complesso, abbiamo ancora un buon pacchetto. Non sapevamo quanto sarebbe stato forte il sottosquadro, ma ciò che è stato davvero sorprendente è stato come abbiamo esaurito la gomma anteriore così presto, ma ovviamente avevano una buona strategia e ha funzionato molto bene per loro

Ho dato tutto quello che potevo per cercare di finire sul podio, pensavamo che con le temperature più fresche le gomme avrebbero resistito più a lungo ma non è stato così, le nostre previsioni in termini di durata delle gomme non corrispondevano del tutto alla realtà. Sono stato uno dei primi a fermarmi. Il consumo della gomma anteriore sinistra era piuttosto elevato e l’ultimo stint non è stato affatto divertente oggi, gli ultimi 10 giri con la gomma dura sono stati terribili – non avevo la gomma anteriore sinistra. Una gara deludente, soprattutto perché il mio passo generale questo fine settimana è stato buono ma almeno ho ottenuto dei punti

Oggi siamo andati avanti e indietro, eravamo in testa perché Max ha commesso un errore, ma il nostro passo generale era buono, forse anche un po’ di margine. Abbiamo creato un gap di 3 secondi per l’undercut, per proteggerlo, ma non è bastato e siamo usciti dai box qualche decimo indietro. Nel primo stint, la gomma di Valtteri ha iniziato a vibrare fin da subito ed eravamo davvero preoccupati. Sapevamo che passando ai box avremmo fatto scattare le soste troppo presto, ma non avevamo scelta. I ragazzi hanno gestito bene le gomme dure, ma alla fine non è bastato. Abbiamo molto da imparare da oggi e dobbiamo capire il grande passo delle Red Bull nei loro giri finali. È qualcosa che esamineremo per aiutarci a migliorare, ma penso che abbiamo avuto una solida monoposto oggi e sono contento che sia stata una gara emozionante, anche noi amiamo l’intrattenimento

Una giornata frustrante, abbiamo avuto una buona opportunità per vincere e portare entrambe le vetture sul podio, quindi il risultato è ovviamente molto deludente. Lewis ha avuto il controllo della gara nel primo stint e semmai sembrava che il degrado fosse un po’ migliore. Abbiamo attivato noi stessi le soste con Valtteri che stava lottando con una vibrazione crescente ed era chiaramente prima di quanto volessimo entrare, ma stavamo arrivando a un livello in cui non avevamo un’opzione. Max ovviamente ha preso il giro successivo per proteggersi da Valtteri, ma con Lewis che aveva poco più di tre secondi di margine, pensavamo che avrebbe avuto abbastanza protezione dal taglio, ma non è stato così. I pitstop sono stati buoni, la gomma dura era ovviamente veloce, ma c’è ancora molto da fare per capire perché abbiamo perso la posizione. Abbiamo potuto vedere che il degrado è stato maggiore del previsto, ma eravamo diffidenti nei confronti della strategia a due soste con Lewis perché avremmo dovuto superare Perez che aveva gomme relativamente fresche; una volta che Max ha fatto la mossa, la nostra migliore opzione era vedere se potevamo resistere, ma sfortunatamente la gara è stata un paio di giri troppo lunga per noi. Con Valtteri esamineremo se avremmo dovuto convertire a due soste ma, come con Lewis, temevamo che le gomme di Sergio fossero relativamente fresche e non eravamo sicuri se avremmo avuto la velocità per passare in pista. Non abbiamo molto tempo per prepararci per la prossima gara e ci sono alcune aree in cui sappiamo di poter fare un lavoro migliore; abbiamo chiaramente una monoposto decente, dobbiamo trovare un po’ di velocità sul giro singolo e dobbiamo essere perfetti nelle nostre operazioni, ma siamo felici di tornare in pista tra una settimana

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!