Mercedes-AMG Petronas F1 conquista seconda e terza posizione al GP della Stiria

Mercedes-AMG Petronas F1 GP della Stiria 2021

Al Gran Premio della Stiria 2021, il team Mercedes-AMG Petronas F1 ha conquistato un doppio podio grazie a Lewis Hamilton (in P2) e Valtteri Bottas (in P3). Il pilota britannico ha condotto una gara solida per portare a casa il secondo posto in Austria, estraendo il massimo delle prestazioni dalla monoposto W12.

Bottas ha sorpassato Perez nel primo round di pit-stop per salire al terzo posto ed è riuscito a gestire molto bene le sue gomme dure per il resto della gamma, resistendo a un’impennata tardiva di Perez che era passato a una strategia a due soste.

Mercedes-AMG Petronas F1 GP della Stiria 2021
Lewis Hamimlton e Valtteri Bottas

Mercedes-AMG Petronas F1: Hamilton e Bottas si portano a casa secondo e terzo posto in Austria

Hamilton si è fermato per un nuovo cambio gomme dure a tre giri dalla fine e ha segnato il giro più veloce della gara all’ultimo giro per guadagnare il punto bonus offerto. Oggi è stato il 43º secondo posto per il pilota britannico in Formula 1, eguagliando il record di Michael Schumacher per la maggior parte dei piazzamenti in P2 nella storia.

Adesso, Max Verstappen della Red Bull guida il campionato piloti con 156 punti. Al secondo posto troviamo Lewis Hamilton con 138 (-18 punti dal primo classificato) mentre al terzo Sergio Perez con 96. Segue Valtteri Bottas in P5 con 74 punti. Per quanto riguarda il campionato costruttori, in prima posizione troviamo Red Bull con 252 punti mentre in seconda Mercedes-AMG Petronas F1 con 212 punti (-40 punti).

Mercedes-AMG Petronas F1 GP della Stiria 2021

Di seguito riportiamo le dichiarazioni rilasciate dai piloti Lewis Hamilton e Valtteri Bottas e da Toto Wolff ed Andrew Shovlin.

Oggi è stata una gara un po’ solitaria per me – stavo cercando di tenere il passo con la Red Bull ma con la velocità che hanno, hanno ovviamente fatto dei grandi miglioramenti nelle ultime due gare ed era impossibile tenere il passo. Non so dove stiamo perdendo tempo, penso che i loro long run sembrino essere un po’ migliori, inoltre sul rettilineo sembra che perdiamo molto. È una sfida seria, dobbiamo capire cosa possiamo fare per migliorare e avere più prestazioni, ma è stato davvero un buon risultato arrivare secondo e terzo. Abbiamo ottenuto buoni punti come squadra oggi e dobbiamo solo continuare a spingere

Da dove sono partito, penso che abbiamo massimizzato la gara: partire quinto e finire terzo è stato un risultato decente. Alla fine non era rimasto molto delle mie gomme, oggi è stato più come un rally nella Lapponia finlandese che la F1 in Austria! Le Red Bull sembrano due decimi più veloci di noi ogni giro in questo momento ed è parecchio. Oggi siamo riusciti a batterne uno, il che è stato buono, ma dobbiamo migliorare la monoposto per andare avanti e competere per la vittoria. Dobbiamo accettare che sono in vantaggio in questo momento e usarlo come motivazione. È stato un fine settimana abbastanza pulito per me – a parte la penalità – e il secondo posto in qualifica e il podio sono positivi e non vedo l’ora che arrivi la prossima settimana

Un doppio podio con la seconda vettura più veloce è stata la migliore limitazione dei danni che potessimo fare oggi: abbiamo lottato con tutto ciò che avevamo ma non è bastato. La Red Bull ha chiaramente avuto il pacchetto più veloce questo fine settimana e non abbiamo avuto il ritmo per applicare una pressione strategica a Max che avrebbe potuto coprire ogni nostra mossa. Con Valtteri, abbiamo scelto la Red Bull per conquistare il terzo posto e ha fatto un lavoro fantastico per prolungare la vita delle gomme fino all’ultima curva e stare davanti a Perez. Sapevamo che sarebbe arrivato il momento in cui sarebbe diventato più difficile per noi – ed è qui proprio ora. Avremo bisogno di analizzare la gara, vedere cosa avremmo potuto spremere di più dal pacchetto e continuare a migliorare ogni fine settimana. Possiamo vedere che la Red Bull sta crescendo sempre di più, mentre il nostro focus ora è principalmente sul 2022, ma ciò non significa che il campionato sia finito, tutt’altro. Combatteremo con ogni arma che abbiamo e la battaglia è ancora accesa

Abbiamo fatto una gara solida e la squadra ha lavorato bene, ma sfortunatamente la vettura non aveva il ritmo per sfidare Max. Era chiaro nel primo stint che non potevamo metterli sotto pressione; Lewis ha avuto un po’ più di degrado e abbiamo deciso di fermarci quando il posteriore iniziava a muoversi un po’ in uscita. Lewis è rimasto con Max nella prima parte del secondo stint, ma era chiaro che non eravamo in grado di avvicinarci, quindi abbiamo fatto marcia indietro per assicurarci di non rimanere senza gomma. L’unica cosa rimasta era cercare di fare il giro più veloce alla fine. Valtteri ha avuto un pomeriggio più interessante; ha giocato bene il vantaggio delle gomme nel primo stint e sembrava pronto a superare Sergio in pista ma è rientrato prima di perdere posizione. Avevamo intenzione di andare lungo e compensare, ma il problema del pit-stop ci ha permesso di incassare la posizione in quel giro. Più avanti nella gara stavamo cercando di fare due soste, ma non era chiaro e non volevamo rischiare il podio, quindi siamo rimasti sull’unica sosta. La fine della gara è stata un po’ tesa ma i nostri strumenti erano a posto; che Sergio avrebbe ripreso all’ultimo giro ma non avrebbe avuto il tempo di fare il sorpasso. Le gomme più morbide cambieranno un po’ le cose la prossima settimana e abbiamo chiaramente un po’ di ritmo da trovare, ma useremo i prossimi giorni in modo costruttivo per cercare di fare tutto il possibile per colmare quel divario

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!