Mercedes annuncia una partnership con i Centri di Guida Sicura ACI

Mercedes Centri di Guida Sicura ACI

I Centri di Guida Sicura ACI di Roma (Vallelunga) e Milano (Lainate) costituiranno un importante punto di riferimento nella valorizzazione di prodotti e strategie di Mercedes in Italia per i prossimi due anni. La partnership garantirà una piattaforma polivalente per lo sviluppo di attività in questi settori quali sicurezza e sostenibilità.

Radek Jelinek, presidente e CEO di Mercedes Italia, ha detto: “L’accordo con i Centri di Guida Sicura ACI è molto più che una semplice partnership. È un segnale importante della necessità di fare sistema e creare valore per un settore così importante come quello dell’automotive nel nostro Paese. Allo stesso tempo, rappresenta per noi l’opportunità di poter contare sul supporto e la logistica di strutture di eccellenza, con due hub distribuiti in maniera strategica sul territorio. Tutto questo ci consentirà di mettere in campo numerose attività, con un partner affidabile e di grande valore al nostro fianco“.

Mercedes Centri di Guida Sicura ACI
L’accordo tra Mercedes e i Centri di Guida Sicura ACI è molto più di una semplice partnership

Mercedes: annunciato un accordo con i Centri di Guida Sicura ACI

Angelo Sticchi Damiani, presidente di Automobile Club d’Italia (ACI), ha invece detto: “I Centri Guida Sicura ACI sono un’eccellenza europea nella ricerca, nello sviluppo e nella formazione per un livello sempre più elevato di sicurezza stradale. La sicurezza sulle strade per tutti, a partire dai più vulnerabili quali i pedoni e i ciclisti, è difatti il primo obiettivo di ACI. Siamo lieti che Mercedes-Benz, costruttore leader nelle tecnologie per la sicurezza, condivida con noi questa missione e certi che il loro apporto incrementerà ulteriormente le capacità dei Centri e la diffusione della cultura della sicurezza“.

Carlo Alessi, presidente di ACI Vallelunga S.p.A, ha commencato dicendo: “L’incremento tecnologico sui veicoli ha contribuito notevolmente alla sicurezza mentre il fattore umano continua ad essere l’anello debole. Per incentivare la sicurezza si può dotare il primo di sistemi di sicurezza attiva, ma è altrettanto necessario che l’uomo sappia gestirli dotandosi delle abilità necessarie per reagire nel modo giusto di fronte agli imprevisti. Avere Mercedes al nostro fianco non è soltanto motivo di orgoglio e prestigio ma è di più, è avere accanto un partner d’eccellenza che da sempre ha creduto alla sicurezza facendo dialogare uomo e veicolo per ottimizzare le potenzialità di entrambi“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!