Mercedes-Benz 280E: un esemplare del 1973 sfreccia sull’Autobahn | Video

Mercedes-Benz 280E Autobahn

Da diversi anni è possibile vedere su YouTube video di piloti esperti che si piazzano delle action cam sulla testa per far scoprire agli spettatori l’esperienza che si prova a guidare un’auto a tutta velocità.

In questo articolo, vi proponiamo proprio quest’esperienza a bordo di una Mercedes-Benz 280E del 1973 che è stata portata su un tratto della Autobahn dove non ci sono limiti di velocità. La storica vettura è stata in grado di viaggiare a velocità superiori di 200 km/h per diversi minuti.

Mercedes-Benz 280E Autobahn
Mercedes-Benz 280E interni

Mercedes-Benz 280E: la storica W114 ritorna a correre su strada

Nonostante abbia 47 anni alle sue spalle, questa 280E si presenta in ottime condizioni ma purtroppo non sappiamo se abbia ricevuto un qualche tipo di restauro oppure semplicemente è stata conservata con estrema cura negli ultimi cinque decenni.

Nella descrizione del video, pubblicato su YouTube da TopSpeedGermany, è stato riportato che questa Mercedes-Benz 280E propone una potenza di 185 CV. Ciò significa che molto probabilmente troviamo sotto il cofano il motore aspirato M110 originale con cilindrata di 2.7 litri e sei cilindri in linea a 6000 g/min, in grado di offrire una coppia massima di 239 nm a 4500 g/min.

Mercedes-Benz 280E Autobahn

Anche se ormai ci sono supercar che riescono ad oltrepassare i 400 km/h di velocità massima, questa W114 era piuttosto veloce per i suoi tempi. Inoltre, bisogna tenere in considerazione che tale auto proviene da un periodo in cui le caratteristiche di sicurezza erano limitate alle sole cinture in quanto i vari sistemi di assistenza alla guida e di sicurezza attuali all’epoca dovevano essere ancora inventati.

Non ci resta che lasciarvi con il filmato per scoprire le prestazioni di questa bellissima e scattante Mercedes-Benz 280E.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Mbenz.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI