Il fornitore automobilistico HBPO apre uno stabilimento ad Aguascalientes in Messico, che produrrà sistemi front-end modulari per le berline Mercedes-Benz Classe A in una vicina struttura di assemblaggio di Daimler. La fabbrica misurerà 50.200 piedi quadrati (4.660 mq) e disporrà di 70 dipendenti. L’impianto opererà su due turni di 12 ore dal lunedì al sabato, dice HBPO in un comunicato stampa. La fabbrica avrà più di 100 dipendenti quando la piena capacità produttiva sarà raggiunta l’anno prossimo.

L’impianto ha la capacità di produrre fino a 145.000 moduli front-end complessi all’anno. La consegna di moduli front-end just-in-sequence per i veicoli che scendono dalla linea di assemblaggio di Mercedes-Benz comporta la gestione di oltre 185 componenti singoli e può essere completata con un preavviso di tre ore, afferma il responsabile dell’impianto. “Sappiamo che Daimler si aspetta che i suoi fornitori non forniscano nient’altro che servizi e prodotti di altissima qualità per la Mercedes-Benz Classe A, la sua ultima novità nel segmento delle compatte di lusso”, ha detto Diana Mannino, presidente di Troy, HBPO North America con sede a MI. “Questo è ciò che HBPO intende consegnare dalla nostra nuova struttura ad Aguascalientes”.

Con sede a Lippstadt in Germania, HBPO è una joint venture in cui i fornitori Tier 1 Plastic Omnium e Hella possiedono rispettivamente due terzi e un terzo delle quote. Oltre ad Aguascalientes ha impianti di produzione nordamericani a Windsor, Ontario, Canada, e Puebla, San Jose Chiapa e Toluca, in Messico. Nel 2017 gli stabilimenti HBPO hanno prodotto globalmente oltre 5,7 milioni di moduli front-end.