in

Mercedes-Benz SSKL: 90 anni fa vinse la Mille Miglia con Caracciola

Mercedes-Benz SSKL Mille Miglia 1931

Nonostante le numerose misure per ridurre il peso, la pesante Mercedes-Benz SSKL con Rudolf Caracciola al volante non è stata considerata una delle favorite in vista della Mille Miglia disputatasi il 12-13 aprile del 1931. Eppure, la squadra di Stoccarda ha dominato il percorso di 1635 km da Brescia a Roma e ritorno, essendo la più veloce fra tutte.

Caracciola e il suo co-pilota Wilhelm Sebastian hanno tagliato il traguardo dopo 16 ore, 10 minuti e 10 secondi. La velocità media è stata di 101,6 km/h. Nessun pilota prima di loro aveva mai raggiunto una media superiore ai 100 km/h e soprattutto Caracciola è stato il primo pilota non italiano a vincere la Mille Miglia.

Mercedes-Benz SSKL Mille Miglia 1931
Mercedes-Benz SSKL

Mercedes-Benz SSKL: sono passati 90 anni dalla vittoria alla Mille Miglia 1931

L’edizione originale della competizione si è svolta dal 1927 al 1957. Dal 1977 è stata una gara di regolarità per veicoli storici e oggi la 1000 Miglia è uno degli eventi per auto d’epoca più popolari al mondo. Quest’anno si svolgerà dal 16 al 19 giugno 2021.

Ben 151 erano le squadre iscritte alla corsa su strada nel 1931. Il percorso attraversava Brescia, Parma, Bologna, Firenze, Siena e Roma. Il percorso di ritorno, invece, attraversava Perugia, Macerata, Rimini, Bologna, Verona e di nuovo Brescia. Le squadre italiane hanno avuto vantaggi in casa in termini di conoscenza del percorso di approvvigionamento.

Mercedes-Benz SSKL Mille Miglia 1931

Ufficialmente, l’auto sportiva da corsa era ancora chiamata SSK Model 1931 a quel tempo non fu chiamata SSKL fino al 1932, quando divenne il quarto e ultimo modello della leggendaria serie di modelli S, di cui soltanto quattro furono costruiti esclusivamente per le corse.

Con uno sforzo enorme, il team guidato da Hans Nibel riuscì a mantenere competitiva l’auto da corsa. Utilizzando una struttura del telaio con pareti sottili e aggiungendo numerosi fori, il peso a vuoto venne ridotto di 125 kg a 1352 kg. Anche il motore a sei cilindri da 7069cc è stato completamente rielaborato. Con il compressore Roots attivo, produceva 300 CV e permetteva all’auto di raggiungere una velocità massima di 235 km/h.

Mercedes-Benz SSKL Mille Miglia 1931

Il team Caracciola/Sebastian è sceso in pista alle 15:12 del 12 aprile del 1931. Le strade erano strette e attraversavano passi di montagna, quindi solo verso la fine della gara Caracciola riuscì a percorrere a tutto gas molti km.

Il crollo della Borsa di New York avvenuto nell’ottobre del 1929 ebbe conseguenze drammatiche per l’economia mondiale, compresa l’industria automobilistica. In Germania, la produzione di veicoli crollò, così come il fatturato dell’allora Daimler-Benz AG. Il consiglio direttivo adottò degli opportuni provvedimenti.

Vista la situazione economica, nel 1930 cessò lo sviluppo del nuovo modello. Inoltre, nonostante la vittoria nel campionato europeo di cronoscalata nel 1930, il pilota ufficiale Caracciola fu licenziato. Tuttavia, il direttore di gara Alfred Neubauer riuscì a raggiungere un accordo con lui che prevedeva un supporto in fabbrica e la fornitura di una Mercedes-Benz SSKL. In cambio, Caracciola si impegnava a lavorare esclusivamente per Daimler-Benz in gare ed eventi sportivi durante l’anno sportivo 1931.

Looks like you have blocked notifications!