Mercedes C111/II: il concept sperimentale compie 50 anni

Mercedes C111/II

Mercedes celebra il 50º anniversario del suo veicolo sperimentale Mercedes C111/II presentato durante il Salone di Ginevra del 1970 come parte dei piani dell’azienda di portare in commercio una supercar di fascia alta.

La Mercedes C111 ha suscitato grande interesse quando è stata rivelata per la prima volta. La casa automobilistica tedesca ha sperimentato diversi tipi motore nelle varie versioni della concept car. Nel caso dei due modelli, la potenza proveniva da un propulsore Wankel.

Mercedes C111/II
Mercedes C111/II con porte ad ali di gabbiano

Mercedes C111/II: il concept sperimentale della Stella spegne 50 candeline

Rifinita nella ormai iconica vernice metallizzata arancione Weissherbst, la C111/II vanta una carrozzeria a cuneo con porte ad ali di gabbiano e un abitacolo a due posti molto comodo grazie all’inclusione di un secondo vano bagagli.

Si tratta anche del primo veicolo al mondo completamente progettato al computer, sfruttando una tecnologia che ha permesso a Mercedes di calcolare i carichi dinamici e di ridurre il periodo di sviluppo di quattro mesi.

Mercedes C111/II

La C111/II, in particolare, utilizzava un quad-rotore che successivamente venne sostituito nello stesso anno con un powertrain V8 da 3.5 litri, anche se la Stella di Stoccarda continuava a sperimentare diversi tipi di motori.

Seppur Mercedes chiarì fin dall’inizio che si trattava esclusivamente di un concept sperimentale, i clienti più ricchi avanzarono diverse proposte di acquisto alla società. L’idea alla base della Mercedes C111 non era per una supercar di punta ma più che altro per una piccola auto sportiva da posizionare al di sopra della Pagoda.

Purtroppo, la crisi petrolifera avvenuta in quegli anni non ha aiutato la vettura a raggiungere la produzione. Nonostante ciò, resta ad oggi uno dei concept più interessanti svelati in quel periodo.

Looks like you have blocked notifications!