Mercedes Classe G 2019-2021: quasi 18.000 esemplari richiamati

Mercedes Classe G 2019-2021 richiamo

Mercedes e la National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) hanno annunciato una campagna di richiamo che riguarda alcune unità del Mercedes Classe G di nuova generazione.

Gli esemplari interessati sono stati costruiti con fermi delle porte posteriori difettosi (realizzati da Mercedes in Germania) che potrebbero impedire l’apertura, la chiusura o il blocco delle porte, aumentando il rischio di incidenti e/o lesioni.

Mercedes Classe G: diverse unità sono state richiamate per un problema alle porte posteriori

A causa della natura del difetto, le porte possono passare per chiuse ma potrebbero aprirsi in determinate manovre di guida e condizioni stradali, secondo l’agenzia di sicurezza. Inoltre, se si attiva il blocco di sicurezza per bambini e si applica una certa forza per aprire le porte dall’interno, i componenti del sistema di chiusura potrebbero deformarsi. La spia delle porte aperte potrebbe comparire nel quadro strumenti, segnalando ai conducenti un possibile pericolo imminente.

Il richiamo riguarda 17.800 esemplari del Mercedes Classe G 2019-2021 e più nello specifico 8324 G 550 e 9476 AMG G 63. Tutte le unità coinvolte sono state costruite tra il 22 giugno 2018 e l’11 febbraio 2021.

Le concessionarie autorizzate della casa automobilistica tedesca controlleranno ogni veicolo e, se necessario, sostituiranno i fermi delle porte posteriori su entrambi i lati, i motorini e le viti. La procedura di notifica ai proprietari dovrebbe partire entro il 13 luglio.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!