Mercedes Classe G: 40 anni fa debuttava la Papamobile

Mercedes Classe G Papamobile

Papa Giovanni Paolo II utilizzò una Mercedes-Benz G 230 in bianco ghiaccio con dettagli dorati come veicolo di trasporto anziché la solita limousine nera di rappresentanza. Questo veicolo fu utilizzato per la prima volta durante la sua visita in Germania avvenuto 40 anni fa.

Nella parte posteriore di questo modello speciale è stata inserita una seduta per il Santo padre, installata sul pannello a pavimento continuo sollevato di 40 cm e protetto da una cupola alta e trasparente in plexiglass. Ciò permetteva a Papa Giovanni Paolo II di rimanere visibile alle tantissime persone, sia da seduto che in piedi.

Mercedes Classe G Papamobile
Mercedes Classe G Papamobile custodita presso il Mercedes-Benz Museum

Mercedes Classe G: la speciale Papamobile compie 40 anni

Nei lati, sul pavimento e sul tetto dello speciale Mercedes-Benz G 230 sono state installate diverse luci per garantire un’illuminazione diretta e indiretta e per permettere al pontefice di rimanere visibile anche al buio.

È possibile ammirare il veicolo, appartenente alla collezione di Mercedes-Benz Classic, visitando il Mercedes-Benz Museum fino a settembre 2020, in occasione della mostra dedicata ai 40 anni del Mercedes Classe G. Il museo è aperto attualmente dal venerdì alla domenica dalle 9:00 alle 18:00.

Mercedes Classe G Papamobile

La casa automobilistica tedesca ha sviluppato questo speciale veicolo in un unico esemplare per la visita del Papa avvenuta tra il 15 e il 19 novembre del 1980. Basato su un Classe G a passo lungo, il veicolo dispone di una potente unità di condizionamento automatico dell’aria che garantiva temperature piacevoli all’interno della cupola trasparente, soprattutto in estate. Oltre a questo, l’aria condizionata consentiva alle superfici di non appannarsi sotto la pioggia.

Sotto il cofano dello speciale G 230 è presente un motore benzina a quattro cilindri che sviluppa una potenza di 102 CV ed è abbinato a un cambio automatico. La sovrastruttura in plexiglass aveva lo scopo di proteggere il Papa senza ostacolare la visione di quest’ultimo da parte dei fedeli.

Inizialmente, la sovrastruttura fu progettata come un’unità rimovibile. In seguito all’attentato del 1981, però, lo speciale Classe G fu convertito e dotato di vetri antiproiettile. Il Mercedes-Benz G 230 del 1980 non è l’unico modello basato sul Mercedes Classe G. Un secondo veicolo con caratteristiche esterne quasi identiche, infatti, fu sviluppato due anni più tardi prendendo come base il 230 GE e con un motore capace di erogare 125 CV di potenza.

Mercedes Classe G Papamobile

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!