Mercedes deve pagare 4 milioni per correre nel 2019 in F1

Mercedes F1

Vincere ha un prezzo. Nel caso della Mercedes, la cifra corrisponde a poco più di 4 milioni di euro che i tedeschi dovranno pagare alla FIA per registrarsi come squadra nel Campionato mondiale di F1 2019. L’importo non è arbitrario: secondo il regolamento sportivo del campionato, chi ha vinto il titolo costruttori deve pagare 5.452 euro per ogni punto raggiunto durante l’anno precedente, che nel caso del team di Brackley erano 655, più 454.275 euro fissi che tutti i produttori devono pagare a prescindere dai punti.

Le altre squadre pagano meno per ogni punto, 5.161 euro, quindi la Ferrari paga tre milioni di quota di iscrizione, la Red Bull con 2,3 milioni supera comodamente Renault che raggiunge il milione. Dietro, la squadra di F1 che chiude la classifica è Williams: la sua quota è di 486.076 euro perché ha segnato solo sette punti durante la stagione 2018.

Questa tassa non è un problema per le squadre, almeno per quelle grandi, molto meno per Mercedes: il suo bilancio per il 2018 grazie alla doppia vittoria in campionato è stato di 400 milioni di euro in positivo. Questo significa che il canone della FIA rappresenta solo una centesima parte dei guadagni del team di Stoccarda. È un ritorno per l’organizzatore del campionato, che a sua volta paga le squadre alla fine della stagione in base ai risultati sportivi delle ultime stagioni. Nel caso della scuderia della stella, questa ha ricevuto alla fine del 2017 circa 150 milioni di euro.

Sembra che le notifiche siano off!