Mercedes e Volkswagen pronte a pagare in Germania per ridurre le emissioni diesel

Mercedes

Il ministro dei Trasporti tedesco Andreas Scheuer e i responsabili delle maggiori case automobilistiche del paese hanno negoziato un accordo sulle misure anti-inquinamento in una riunione di cinque ore che si è svolta oggi. Volkswagen e Mercedes sono pronte a offrire revisioni hardware per la pulizia di vecchi veicoli diesel a proprie spese, ha detto il Ministro dei Trasporti tedesco Scheuer dopo una riunione avvenuta con i responsabili delle aziende, aggiungendo che invece BMW si rifiuta di farlo. Ma i tre principali produttori di automobili si sono impegnati a spendere fino a 3.000 euro in varie misure, compresi gli incentivi a cambiare i veicoli per quelli più moderni.

Scheuer ha detto che tutti sono disposti a portare avanti tali incentivi, che mirano a convincere i clienti ad acquistare veicoli più nuovi e più puliti che hanno emissioni ridotte e non sono interessati dai divieti di utilizzo. Il governo tedesco ha spinto le case automobilistiche ad assumere maggiori costi per modernizzare i loro veicoli, sebbene i giganti dell’auto della Germania siano stati riluttanti ad assumersi più costi del necessario.

Volkswagen, Mercedes e BMW faranno di tutto per venire incontro ai propri clienti “, ha detto Scheuer ai giornalisti. Gli scandali che hanno coinvolto le auto diesel hanno ripetutamente colpito la reputazione mondiale dell’industria automobilistica tedesca negli ultimi anni. Mentre i leader del settore si incontrano con Scheuer, un tribunale di Colonia ha ordinato il divieto di circolazione per i vecchi diesel in quartieri di alcune città tedesche a partire da aprile, sottolineando i rischi per i politici preoccupati per la mancanza di progressi nel combattere l’inquinamento che potrebbero innescare ulteriori divieti di guida.

 

Hai le notifiche bloccate!