Il furgone elettrico Mercedes eSprinter si sta preparando per il suo lancio sul mercato. Il furgone a emissioni zero ha completato i suoi ultimi test invernali in Svezia e arriverà nelle concessionarie nella seconda metà di quest’anno. Durante i test di resistenza invernale, gli ingegneri di Mercedes-Benz si sono concentrati sull’affidabilità, con l’eSprinter in prova su strade ghiacciate e neve, con temperature inferiori a meno 30 gradi Celsius.

I test hanno incluso la guida su un lago ghiacciato per valutare gli effetti del freddo estremo su maneggevolezza, ergonomia e comfort. Gli avviamenti a freddo e la resistenza alle basse temperature dei componenti del convertitore, del software e delle interfacce sono stati testati in celle frigorifere. Un altro importante test ha riguardato il comportamento di ricarica, poiché il Mercedes-Benz eSprinter è dotato di una funzione di ricarica rapida integrata che consente di ricaricare circa l’80 per cento della sua energia in 30 minuti.

La conclusione dopo tutti i test è stata che il furgone elettrico è adatto per le operazioni del cliente, anche in condizioni di freddo polare. Nelle condizioni sfavorevoli sopra descritte, per il modello equipaggiato con la batteria da 55 kWh, è disponibile un’autonomia di circa 100 km ( il veicolo normalmente offre 150 km di autonomia). Mercedes eSprinter può essere disponibile come furgone con un tetto alto e un peso lordo del veicolo consentito di 3.500 kg. Come anche il normale Sprinter, il modello elettrico offre un volume di carico massimo di 10,5 metri cubi.

L’unità base da 41 kWh offre un’autonomia di guida stimata di 115 km e un carico utile di 1.040 kg. La seconda opzione ha una capacità di 55 kWh che aumenta la portata a 150 km ma riduce il carico utile massimo a 900 kg. Mercedes eSprinter è dotato di un motore elettrico che produce 85 kW (116 CV e 300 Nm di coppia istantanea, livelli simili al motore diesel entry-level del normale Sprinter.

Mercedes eSprinter