Mercedes F 100: ecco come la Stella di Stoccarda immaginava il futuro 30 anni fa

Mercedes F 100 concept

Sono passati circa 30 anni dalla presentazione del concept Mercedes F 100. Con questo veicolo, la casa automobilistica tedesca avrebbe dovuto anticipare il futuro non solo come azienda ma anche dell’auto nel suo insieme. La F presente nel nome, infatti, rappresenta il futuro. Il debutto ufficiale del veicolo avvenne il 12 gennaio del 1991 in occasione del North American International Auto Show (NAIAS).

Ingegneri e designer che hanno progettato l’F 100 hanno lavorato duramente per implementare più tecnologie all’avanguardia rispetto a qualsiasi veicolo di ricerca precedente. A bordo della concept car troviamo alcune caratteristiche piuttosto sorprendenti come il sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici, i comandi al volante e il controllo della distanza. Ciò che nel 1991 sembrava impossibile, ora si trova su tutte le auto più moderne.

Mercedes F 100 concept
Mercedes F 100 interni

Mercedes F 100: 30 anni fa debuttava la concept car al Salone di Detroit

La prima tecnologia presente a bordo del concept era costituita dai fari a scarica di gas. Questo sistema è stato introdotto per la prima volta sulla Classe E W210 nel 1995 sotto forma di fari allo xeno.

Un’altra cosa molto interessante, introdotta per la prima volta dalla Mercedes F 100, erano i tergicristalli sensibili alla pioggia. Utilizzata per la prima volta sulla Classe CL C140 nel 1996, oggi è una caratteristica molto diffusa. La prima delle innovazioni in termini di praticità sono stati i comandi al volante che debuttarono per la prima volta nel 1998 a bordo della Classe S W220.

gMercedes F 100 concept

Un altro paio di feature presenti sulla concept car che abbiamo oggi è l’ingresso senza chiave e l’avvio tramite pulsante. Entrambe queste funzioni sono state introdotte nel 1999 sulla Classe S W220 attraverso il sistema Keyless-Go. Proseguendo, la F 100 presentava un sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici implementato per la prima volta sulla Classe CL C215 nel ‘99. Si tratta di un’altra caratteristica che è diventata molto comune al giorno d’oggi.

Il concept della Stella di Stoccarda era dotato di trazione anteriore e disponeva di un motore che utilizzava l’idrogeno combinato con un pannello solare montato sul tetto. Come fonte di carburante fattibile, non si era mai vista nel ‘91. Ad oggi, ci sono soltanto pochissimi veicoli a idrogeno in vendita e ciò dimostra quanto Mercedes fosse già avanti a quel tempo.

Mercedes F 100 concept

Numerosi sistemi di sicurezza presenti sulla F 100 alla fine arrivarono sulle auto di produzione. Il primo era il controllo della distanza che sarebbe una funzione molto simile al cruise control adattivo presente oggi e fu lanciato per la prima volta come Distronic nel 1998 a bordo della Classe S W220.

Presenti anche l’Active Blind Spot Assist e la retrocamera introdotti, rispettivamente, nel 2007 e nel 2005 sulla Classe S W221. Oltre alle tecnologie di sicurezza e alle misure di prevenzione degli incidenti, Mercedes ha progettato la Mercedes F 100 con diverse caratteristiche fisiche per resistere agli urti.

Esempi sono il sedile del conducente posizionato al centro, le portiere di facile apertura e una maggiore distanza dalle superfici interne. Altre funzioni tecnologiche presenti a bordo del concept F 100 erano il fax mobile e un PC installato in modo permanente.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!