Mercedes F1: George Russell potrebbe prendere il posto di Valtteri Bottas

George Russell Mercedes F1

Per il prossimo anno ci sono ancora diversi dubbi su chi guiderà le monoposto di Mercedes-AMG Petronas F1 in quanto sia Valtteri Bottas che Lewis Hamilton non hanno ancora rinnovato il loro contratto. Secondo un nuovo report emerso nelle scorse ore, la scuderia tedesca avrebbe già bloccato il suo pilota junior George Russell con un contratto di due anni e che andrebbe a prendere il posto del pilota finlandese.

Dallo straordinario spettacolo messo in scena da Russell l’anno scorso al GP di Sakhir, che ha sostituito Hamilton rimasto a casa per via del coronavirus, il giovane pilota è riuscito a strappare quasi la pole position a Bottas mentre lo superava al via. Tuttavia, il 23enne non riuscì a vincere la gara a causa di un altro pit stop fallito dalla scuderia.

Mercedes F1: George Russell potrebbe aver ricevuto un contratto biennale dalla scuderia

George Russell e Valtteri Bottas si sono ritrovati a Imola, gara terminata con uno spaventoso incidente. Entrambi i piloti non sono stati felici uno dell’altro ma il britannico si è preso la responsabilità di quanto accaduto.

Nelle ultime ore, il giornalista russo Alexey Popov, noto soprattutto per commentare le corse di Formula 1, ha dichiarato che ciò che sta succedendo all’interno della scuderia potrebbe essere una delle ragioni del comportamento morboso di Bottas. Quest’ultimo è rimasto già indietro rispetto al compagno di squadra Hamilton e Max Verstappen della Red Bull nel 2021 e persino a Lando Norris, il che significa che il suo desiderio di diventare campione del mondo probabilmente non si avvererà.

Mi hanno detto che Russell potrebbe trasferirsi alla Mercedes per almeno due anni, e non al posto di Hamilton. È già praticamente finito. Questa è solo una mia ipotesi, ma il fatto che Russell sarà nella Mercedes è quasi certo“, ha affermato Popov.

Il giornalista sostiene che il pilota finlandese potrebbe scambiare il suo posto con Russell alla Williams, un po’ come è avvenuto in Ferrari nel 2019 con Charles Leclerc e Kimi Raikkonen. Questa potrebbe non essere però una cosa brutta per Valtteri Bottas poiché, grazie al nuovo investimento di Dorliton Capital in Williams, la scuderia britannica sembra più competitiva che mai.

Le modifiche alle regole della Formula 1 e il limite di budget potrebbero trasformarsi in un vantaggio per alcune scuderie più piccole e poi perché Ferrari, Mercedes e Red Bull hanno subito alcune ristrutturazioni interne che potrebbero avere un impatto sulla competitività.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!