Mercedes ferma la produzione in Brasile

Mercedes logo

Mercedes ha annunciato nelle scorse ore di aver sospeso la produzione di autocarri e autobus a San Paolo proprio come Volkswagen e Scania. Negli stabilimenti di San Paolo e Minas Gerais, la casa automobilistica tedesca è ferma dal 26 marzo al 5 aprile, periodo simile a quello degli altri due produttori succitati.

A seguito dell’aumento dei casi di coronavirus, il marchio di Daimler ha ritenuto prudente sospendere le attività. Anche dopo il periodo annunciato, Mercedes estenderà le misure con una produzione ridotta, collocando gruppi alterni in vacanze collettive al fine di mantenere attiva la produzione e allo stesso tempo proteggere i suoi lavoratori.

Mercedes: gli stabilimenti di San Paolo e Minas Gerais si fermano da domani fino al 5 aprile

Con meno persone negli stabilimenti, Mercedes spera di ridurre il rischio di un’ulteriore diffusione del COVID-19. Il personale amministrativo continuerà a lavorare da remoto utilizzando lo smart working. Tuttavia, la Stella di Stoccarda ha affermato che la sua rete di concessionarie e i punti di supporto continueranno a funzionare in conformità con le normative locali e statali durante i periodi di inattività o di lockdown.

Oltre a Mercedes, Volkswagen e Scania, un’altra casa automobilistica che si è unita al gruppo è Nissan. Proprio ieri, il marchio giapponese ha annunciato che la sua fabbrica di Resende (Rio de Janeiro) sarà chiusa dal 26 marzo al 9 aprile. Durante questo periodo, i dipendenti avranno delle ferie collettive e l’intero sito rimarrà chiuso fino al prossimo weekend, riprendendo la produzione solo il 12 aprile.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!