James Allison, direttore tecnico di Mercedes, lavora a stretto contatto con Lewis Hamilton nella squadra tedesca dal 2013. Secondo Allison, il britannico è più facile da gestire quando è sotto pressione. “I briefing con Lewis non sono particolarmente lunghi o brevi, quando qualcosa deve essere discusso il pilota inglese rimarrà il tempo necessario. Durante un fine settimana di corse si siede e prende appunti su ciò che viene detto. A volte  semplicemente annota le cose che gli diciamo, altre invece sottolinea quello che per lui è più importante “, ha detto Allison a SportsMail.

James Allison, direttore tecnico di Mercedes, ritiene che Lewis Hamilton guidi meglio quando è sotto pressione

Prima della pausa estiva, Hamilton era sotto pressione sia dalla Ferrari sia da Sebastian Vettel, ma il direttore tecnico di Mercedes crede che ciò lo renda più forte. “Deve sapere chi sono i suoi rivali. Una volta che la pressione aumenta, diventa più intenso e stranamente è più facile lavorare con lui. Lewis perdona i nostri errori più velocemente ed è più concentrato sulla lotta. È ciò è stato fondamentale in questo periodo dell’anno. ”

In Messico, l’inglese è riuscito a conquistare il quinto titolo mondiale raggiungendo la leggenda della Formula 1, Juan Manuel Fangio.”Data la nostra macchina, non abbiamo sempre avuto il ritmo per vincere, ma Lewis ha continuato a competere per il campionato del mondo. È il meritato campione e passerà alla storia come uno dei migliori nel nostro sport “, ha detto infine il direttore tecnico della Mercedes.