in

Mercedes in Formula 1 nel 2019 sembra più dominante che mai

Tutte le previsioni di inizio stagione sono risultate errate, con la scuderia tedesca che continua a dominare in F1

Mercedes

Le prime tre gare della stagione di Formula Uno hanno messo in ridicolo le previsioni di pre-stagione secondo cui la Ferrari avrebbe dominato e lasciato la Mercedes in difficoltà. Le classifiche potrebbero non raccontare la storia completa e la fortuna ha giocato certamente il suo ruolo, ma sulla carta le monoposto della scuderia tedesca sono più dominanti che mai mentre la Ferrari è caduta ben al di sotto delle aspettative.

Mercedes, la squadra che ha vinto tutti i campionati negli ultimi cinque anni, ha completato una tripletta dopo i primi 3 Gran Premi della stagione. L’unica ragione per cui la Mercedes non può vantare una partenza perfetta è l’introduzione in questa stagione di un punto per il giro più veloce, con Charles Leclerc della Ferrari più veloce in Bahrain e Pierre Gasly della Red Bull a Shanghai. L’ultima squadra ad iniziare una stagione con tre doppiette è stata Williams, con Nigel Mansell e Riccardo Patrese, nel 1992.

Eppure il cinque volte campione Lewis Hamilton, il compagno di squadra Valtteri Bottas e il team principal Toto Wolff stanno ancora parlando di fortuna, piccoli margini e battaglie difficili dopo aver vinto il 1000 ° Gran Premio di Formula 1. “Considerando che è stata una vera lotta questo fine settimana, sono davvero grato per il risultato, ha detto Hamilton, il vincitore di domenica. Il britannico aveva ragione nel sottolineare che sarebbe stata una storia diversa se la Ferrari di Charles Leclerc non avesse avuto problemi al motore mentre guidava in Bahrain.

La Ferrari è stata più veloce nel lungo rettilineo principale in Cina, ma la Mercedes, il cui motore è stato il migliore degli ultimi anni, ha conquistato le curve. La Cina era vista come una pista in cui la Ferrari avrebbe avuto il sopravvento, ma è stata ancora una volta la Mercedes a piazzare nei primi due posti della griglia di partenza i propri piloti. “La nostra macchina è forse un po ‘più rigida della loro”, ha detto Wolff. “In termini di velocità e potenza, non dobbiamo lasciare nulla di intentato, ma in termini di gestione delle gomme, i livelli di carico aerodinamico hanno contribuito ovviamente”.

Nico Rosberg, il campione in pensione che ha vinto il titolo 2016 con la Mercedes, ha concordato che gli italiani hanno del lavoro da fare. “Ho sentito dai ragazzi della Ferrari che hanno problemi all’aerodinamica delle loro auto”, ha detto. “Hanno bisogno di apportare modifiche internamente, ma ci vorrà del tempo. “Al momento sono molto bravi nei rettilinei ma non appena ci sono più curve, sono in difficoltà, quindi al momento sono meno competitivi di Mercedes.”

Looks like you have blocked notifications!