Mercedes: la Brexit crea problemi in Formula 1

Toto Wolff Mercedes
Toto Wolff Mercedes

La Brexit ha dominato i titoli sui giornali del Regno Unito per oltre due anni, ma la questione potrebbe avere un grave impatto anche sulla Formula 1, con sette delle 10 squadre sulla griglia di partenza del campionato che hanno almeno una parte della loro organizzazione in Gran Bretagna. Tra queste ovviamente vi sono anche i campioni in carica di Mercedes. Il 29 marzo l’anno prossimo il Regno Unito lascerà l’Unione europea, anche se molte questioni relative al commercio e alla libertà di movimento devono ancora essere confermate, poiché i partiti politici continuano a litigare per i dettagli.

I cinque campionati consecutivi della Mercedes sono stati costruiti nelle basi di Brixworth e Brackley, con l’amministratore delegato e il team principal Toto Wolff che spera in una risoluzione di qualcosa che considera uno scenario “spiacevole”. Wolff ha dichiarato in proposito: “Stiamo monitorando la situazione da vicino perché come Mercedes abbiamo una grande esposizione nel Regno Unito. “La nostra divisione motorsport, occupa attualmente più di 1.800 persone, con una grande percentuale di cittadini europei che lavorano per la squadra nel Regno Unito. “Quindi, è un fattore importante per noi, come ho menzionato molti sono i cittadini dell’UE che lavorano per noi, stiamo importando molte merci dall’UE, abbiamo preso provvedimenti per assicurarci che non siano bloccati al confine. Certamente si tratta di uno sviluppo piacevole. ”

Non solo Mercedes ma anche altri giganti della Formula 1 temono ripercussioni. Il capo della Renault Cyril Abiteboul ha dichiarato che la progressione della marca francese negli ultimi anni non sarebbe stata possibile senza una relazione fluida tra le basi di Enstone e Viry attraverso la Manica. Inoltre Abiteboul dice: “Ovviamente non vogliamo che la logistica o il trasporto vengano ritardati in qualsiasi forma, così come le persone”. Anche Christian Honer della Red Bull ha mostrato qualche perplessità in merito alla Brexit.

Looks like you have blocked notifications!