Mercedes: Lewis Hamilton non apprezza l’idea di un GP in Vietnam

Lewis Hamilton

Dopo l’inserimento del Vietnam nel calendario della stagione 2020 di Formula Uno, il pilota britannico della Mercedes, Lewis Hamilton, si è mostrato un po’ dubbioso della bontà dell’idea di inserire questo nuovo GP nella categoria più alta del mondo del motorsport. Nelle dichiarazioni fatte alla BBC britannica, il cinque volte campione del mondo ha commentato l’inclusione del Vietnam in F1: “Se il business fosse mio, non agirei in questo modo. In paesi come l’Inghilterra, l’Italia, la Germania e ora gli Stati Uniti, c’è una grande tradizione di corse e di F1, ma c’è un solo Gran Premio in questi luoghi, quindi farei più eventi in questi paesi”.

Mercedes: Lewis Hamilton non sembra d’accordo sull’aggiunta di un Gran Premio del Vietnam alla Formula 1

Il pilota di Mercedes ha poi continuato dicendo: “Penso che se avessimo il GP di Silverstone e il GP di Londra, ad esempio, sarebbe fantastico”, ha detto il britannico. D’altra parte, Lewis ha parlato del disagio che provava quando gareggiava in paesi del terzo mondo per la situazione economica che stavano attraversando: “Sono già stato in Vietnam ed è un paese molto bello. Sono stato anche in India per correre una gara di F1. ” “Era strano perché, in un paese con una tale povertà, stai su un circuito molto bello in mezzo al nulla. Ho avuto un misto di sensazioni quando ho partecipato a questo Gran Premio. ” Ricordiamo infine che la stagione 2018 di Formula 1 si concluderà domenica 25 novembre, con lo svolgimento del Gran Premio di Abu Dhabi sul circuito di Yas Marina.

Looks like you have blocked notifications!