Mercedes non è d’accordo sull’uso delle ali flessibili da parte di Ferrari e Red Bull

Mercedes W10 monoposto Formula 1 2019

È probabile che Mercedes e McLaren protesteranno contro le ali flessibili che Red Bull e Ferrari hanno adottato sulle loro monoposto prima del Gran Premio dell’Azerbaigian a Baku. La FIA ha già emesso una direttiva tecnica al riguardo e un nuovo test per il quale le scuderie si stanno adeguando ma tali regole entreranno in vigore al Gran Premio di Francia.

Per le scuderie tedesca e briannica, il vantaggio di cui godono i loro rivali è inaccettabile e il fatto che possono correre con le ali flessibili dovrebbe essere contestato. A margine del GP di Monaco, riferendosi ai test sulle ali che sono stati posticipati fino al GP di Francia, il direttore tecnico della Mercedes-AMG Petronas F1 James Allison ha dichiarato che capiranno cosa fare quando arriverà il momento.

Mercedes: Ferrari e Red Bull non dovrebbero utilizzare le ali flessibili

La FIA ha già dichiarato che alcuni dei movimenti visti in alcune aree sono eccessivi mentre il capo di Mercedes F1 Toto Wolff ha già protestato al riguardo. L’ala flessibile sarà particolarmente efficace a Baku che ha un rettilineo molto lungo. Questa aiuterà a ridurre la resistenza e a migliorare la velocità in rettilineo prima di ritornare in posizione per la deportanza nelle curve.

Ferrari ha ammesso di aver sfruttato questa regola ma ha dichiarato che la sua monoposto non sarebbe stata molto influenzata durante i test. Per la Red Bull, invece, l’ala flessibile è ancora più importante in quanto Christian Horner l’ha definita come un’aggiunta fondamentale per cambiare qualcosa. La stessa cosa è stata detta da Fredrick Vasseur di Alfa Romeo e Laurent Rossi di Alpine. Secondo la FIA, il ritardo è dovuto al fatto di dare abbastanza tempo alle scuderie per apportare le dovute modifiche.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!