Mercedes non è più interessata ai veicoli a guida autonoma

Mercedes F 015 Luxury In Motion

Mercedes ha rivelato nelle scorse ore che si ritirerà dalla corsa allo sviluppo dei veicoli a guida autonoma ed eviterà di trasformarsi in una società di mobilità, come stanno facendo molte altre case automobilistiche.

Sotto la guida di Dieter Zetsche, la Stella di Stoccarda si è tuffata per prima nella corsa per sviluppare veicoli completamente autonomi. Cinque anni fa, Mercedes ha presentato il concept F 015 Luxury In Motion, mostrando in anteprima come sarebbero i veicoli futuri.

Mercedes F 015 Luxury In Motion
Mercedes F 015 Luxury In Motion interni

Mercedes: la casa automobilistica tedesca modifica i suoi piani riguardanti la guida autonoma

Ora, Daimler è guidata da Ola Källenius che ha idee diverse rispetto a Zetsche. Secondo un noto magazine tedesco, Källenius ritiene che sia più importante per l’azienda raggiungere dei profitti costantemente alti che perseguire incessantemente l’innovazione.

La conversione in un fornitore di servizi di mobilità appartiene al passato. Ci allontaneremo di nuovo da questa figura. Non puoi guadagnare con business come il car sharing. I nostri investitori non si aspettano solo vendite ma soprattutto profitto. Non partecipiamo a nessuna gara in cui non possiamo più vincere“, ha dichiarato un portavoce di Mercedes.

Mercedes F 015 Luxury In Motion

Con Ola Källenius al comando del gruppo Daimler, l’azienda ha ridotto i propri investimenti in ricerca e sviluppo. Alla fine dello scorso anno, inoltre, Mercedes ha messo la parola fine a una fusione con BMW che avrebbe visto i due rivali unire i loro servizi di car sharing.

Redaktionsnetzwerk Deutschland ha aggiunto che lo sviluppo di veicoli a guida autonoma in Germania ha raggiunto una fase di stallo mentre continua a farsi strada negli Stati Uniti. Ad esempio, Waymo ha recentemente iniziato a proporre corse su strade pubbliche all’interno di robotaxi a guida autonoma mentre l’idea di Mercedes più vicina al self-driving è un programma pilota di parcheggio autonomo presso l’aeroporto di Stoccarda annunciato ad ottobre.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Mbenz.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI