Mercedes EQC

La manovra FAME 2 prevista in India, che riguarda la mobilità elettrica, è stata parecchia acclamata dalle case automobilistiche operanti nel mercato indiano. Il 28 febbraio, l’Union Cabinet ha stanziato 10.000 crore per accelerare lo sviluppo dell’infrastruttura EV nel paese per creare stazioni di ricarica rapida su larga scala.

Molte case automobilistiche avevano già annunciato il lancio di alcuni veicoli elettrici in India. Inizialmente, Mercedes era incerta sulle prospettive dei mezzi elettrici nel paese ma adesso sta finalmente conducendo uno studio di fattibilità della sua gamma EQ nel mercato indiano, che considera come un potenziale prodotto per il futuro.

Mercedes EQV

Mercedes: il marchio tedesco sta valutando il mercato indiano dei veicoli elettrici

Martin Schwenk, Managing Director & CEO di Mercedes India, ha dichiarato che questo studio è stato fatto per pensare al futuro e per capire quali modelli (sia completamente elettrici che ibridi plug-in) possano interessare agli utenti indiani.

Schwenk sostiene che la manovra FAME 2 sia il primo passo verso la giusta direzione. Detto ciò, il neo capo di Mercedes India ha detto che i modelli plug-in hybrid hanno un enorme potenziale in quando offrono il meglio di entrambi i mondi. Ad esempio, è possibile percorrere brevi tratti senza inquinare usando il pacco batterie mentre per lunghi tragitti si può utilizzare il combustibile.

Attualmente, Mercedes ha ampliato l’autonomia in elettrico nei suoi modelli ibridi fino a 70 km ma intende portarla a 100 km. Nonostante ciò, il marchio automobilistico tedesco non ha assolutamente spostato la sua attenzione sul mondo elettrico. Entro il 2022, infatti, dovrebbero arrivare almeno 10 modelli full electric fra cui il recente annunciato Classe V MPV (EQV).