Mercedes aiuta a sviluppare e produrre ventilatori in Brasile

Mercedes logo

Questa settimana Mercedes ha iniziato a testare in Brasile un nuovo modello di respiratore costruito utilizzando delle parti dell’industria automobilistica come materia prima.

I ventilatori meccanici si sono dimostrati efficaci e soprattutto economici nella produzione e sono stati sviluppati in collaborazione con l’Instituto Mauá de Tecnologia e con alcuni professionisti del settore medico. Il progetto ha ricevuto anche il supporto dei segretari della città di ABC Paulista.

Mercedes Sprinter premio
Mercedes Sprinter, donati due esemplari alla città São Bernardo do Campo

Mercedes: la Stella di Stoccarda si mette a disposizione dell’emergenza coronavirus in Brasile

Secondo quanto dichiarato dalla casa automobilistica tedesca, la produzione di questi respiratori inizierà nei prossimi giorni presso le fabbriche di Mercedes e in quelle di altre società che hanno dato la loro disponibilità.

I respiratori saranno dorati per rifornire urgentemente tutti gli ospedali della regione di San Paolo, ossia lo stato con il maggior numero di casi positivi al coronavirus in Brasile. Un’altra iniziativa riguarda lo sviluppo e la produzione di mascherine per la protezione del viso che vengono già realizzate da Mercedes e dall’Instituto Mauáusando la stampa 3D con una media di 10 unità al giorno. Queste saranno inviate agli ospedali della regione ABC di San Paolo.

A Iracemápolis, dove lo stabilimento di produzione di auto è ancora in funzione, Mercedes ha messo a disposizione 700 paia di guanti, 30 occhialini e 540 mascherine per i suoi dipendenti. L’azienda prevede inoltre di donare guanti, mascherine e 2000 kit di test COVID-19 agli ospedali vicini e a tutte le fabbriche dell’azienda presenti nel paese.

Philipp Schiemer
Philipp Schiemer, presidente di Mercedes-Benz Brasile

Prevista anche un’iniziativa atta a raccogliere cibo e articoli per l’igiene

Banco Mercedes-Benz si è impegnata a donare cesti con alimentari di base e articoli per l’igiene alle famiglie più bisognose delle comunità povere, oltre ad articoli medici per gli ospedali. Sono stati già consegnati 1000 occhiali al Pronto Socorro Municipal de São Bernardo do Campo (SP).

Philipp Schiemer, presidente di Mercedes-Benz e CEO per l’America Latina, ha dichiarato: “Attraverso tutte queste iniziative, Mercedes-Benz do Brasil mette a disposizione le sue strutture e la sua forza lavoro volontaria per aiutare in tutti i modi possibili. Il nostro scopo è proprio questo: lavorare per tutti coloro che muovono il mondo. Più che mai, ci impegniamo ad aiutare gli altri e superare insieme questo momento estremamente impegnativo, sia per il Brasile che per il mondo intero”.

Mercedes ha dichiarato, poi, che sta mobilitando i suoi dipendenti e i concessionari per una campagna che ha l’obiettivo di raccogliere cesti con alimenti di base e articoli per l’igiene in tutti i comuni in cui opera. Questa iniziativa durerà fino al 21 aprile, anche se potrebbe essere estesa.

Infine, la Stella di Stoccarda ha donato due Mercedes Sprinter per il trasporto di persone che vengono già utilizzati dalla città di São Bernardo do Campo (SP). Viação Piracicaban, una società partner di Mercedes, ha proposto a noleggio tre furgoni con autisti per il trasporto quotidiano dei dipendenti di Magnamed (Cotia – SP) che lavoreranno in due turni per produrre mascherine da utilizzare per far fronte al coronavirus.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!