Esteban Ocon non sarà sulla griglia di partenza nel Gran Premio di Melbourne, ma il suo ruolo come pilota di riserva e sviluppo della Mercedes lo terrà impegnato nel 2019. Ocon, considerato uno dei più grandi talenti del Grand Prix, ha dovuto rinunciare a correre in F1, dopo l'acquisizione della sua ex squadra, Force India, da parte di un gruppo di investitori guidati da Lawrence Stroll. Il miliardario ha logicamente optato per trasferire suo figlio, Lance Stroll, dalla Williams alla Racing Point, lasciando Ocon senza un volante.

Tuttavia, il francese avrà molto lavoro da fare nella sua veste di pilota ufficiale di sviluppo della Mercedes. Egli inoltre sarà anche la prima scelta del team come sostituto nel caso in cui Lewis Hamilton o Valtteri Bottas non saranno disponibili."Sarò presente a tutti i Gran Premi e mi informerò su tutto, nel caso in cui dovessi tornare a un certo punto", ha detto  parlando con Auto Hebdo. "Non sai mai cosa succederà in F1". Durante la tappa europea della stagione di F1, Ocon dividerà i weekend di gara tra i suoi compiti di simulazione del venerdì a Brackley, nel Regno Unito, e la sua presenza in loco ai Grand Prix. "Sarò al simulatore dopo la FP2 per testare tutte le possibilità di regolazione dell'auto e prepararmi idealmente per le qualifiche di Lewis e Valtteri", ha rivelato. "Dopo partirò sabato mattina e sarò sul circuito quel giorno."

Ovviamente, Ocon non mancherà di schierarsi in griglia quando inizierà la stagione, ma il 22 enne considera il suo ruolo di riserva Mercedes come la migliore alternativa provvisoria mentre attende il suo ritorno alle competizioni nel 2020. "Voglio essere un campione del mondo un giorno, è il mio obiettivo e il mio sogno", ha detto. "Ovviamente non è bello non gareggiare in questa stagione, ma sono ancora concentrato sulla F1 e penso che sia la scelta giusta. "Dopo, se non trovo un posto per il 2020, allora proverò qualcos'altro, perché devo continuare a gareggiare", ha insistito Ocon.