in

Mercedes vede ancora BMW come rivale nonostante la cooperazione tecnologica

Da Ginevra Dieter Zetsche dice che nonostante la collaborazione tra Bmw e Mercedes la rivalità permane

Mercedes

Sarebbe sembrato un anatema solo un paio di anni fa, ma la collaborazione tra Mercedes e BMW rivali di vecchia data è un segno dei tempi. E un segnale della pressione che i marchi tradizionali devono subire per tenere il passo con la rivoluzione che è in corso nel mondo dell’automobilismo.

Quindi questa è la fine della competizione tra i due marchi? “Assolutamente no”, afferma Dieter Zetsche, presidente di Daimler AG: “La nostra industria sta cambiando. E oggi facciamo qualcosa di diverso per sottolinearlo. “Meno di due settimane fa abbiamo annunciato la nostra joint venture con BMW nei servizi di mobilità. Stiamo unendo 14 marchi di mobilità sotto un unico ombrello, che vanno dal car sharing alla ricarica e al parcheggio. Ne beneficeranno 60 milioni di clienti attivi in ​​tutto il mondo.

“Insieme, abbiamo un altro grande vantaggio. Abbiamo il software e l’hardware per offrire un’esperienza di viaggio premium. A differenza di altri, possiamo offrire un servizio conveniente. ” Giovedì scorso i due giganti tedeschi dell’auto premium hanno annunciato che svilupperanno insieme anche le funzionalità di assistenza alla guida di nuova generazione e le tecnologie future per una guida autonoma.

“Il nostro obiettivo comune è costruire un sistema scalabile con i più elevati standard di sicurezza e una straordinaria esperienza del cliente. Entrambe le parti hanno convenuto di aprire successivamente questa cooperazione ad altre società “, afferma Zetsche. Tuttavia, Il numero uno di Mercedes da Ginevra ribadisce che i due gruppi sono ancora acerrimi rivali. “Ci sono aree in cui siamo più forti insieme. E ci sono molte altre aree in cui la concorrenza fa chiaramente la differenza. “

Looks like you have blocked notifications!