Lanciato nel 2015 come una scommessa di Mercedes-Benz per riempire il vuoto nella gamma sotto lo Sprinter, il van Mercedes Vito sembra non aver ottenuto il gradimento sperato nei confronti del pubblico latinoamericano. Dopo soli tre anni di mercato, il modello non sarà più prodotto in Argentina e dunque saluterà le linee di assemblaggio della fabbrica di Virrey del Pino, dove sono stati investiti oltre 800 milioni di pesos.

Ufficialmente, il marchio non conferma il motivo della misura, ma è un dato di fatto che la decisione è direttamente correlata alle basse vendite registrate. Dal 2015 al 2018, ad esempio, solo 4.638 unità sono state consegnate nel mercato argentino.

Nonostante il debole risultato commerciale (motivato in gran parte dall’eccessivo carico fiscale), Mercedes Vito ha vissuto momenti di fama e molta notorietà. Nell’ottobre 2015, Mercedes-Benz dall’Argentina ha donato un’unità al Vaticano. Successivamente, nel 2018, una copia blindata fu acquistata da Casa Rosada per uso ufficiale dal presidente Mauricio Macri.

Il posto lasciato da Vito non verrà riempito, ma Mercedes conferma che espanderà la produzione di Sprinter (con vendite in rialzo soprattutto in Brasile) e non lascerà la fabbrica inutilizzata. Inoltre, ci sono abbastanza unità in magazzino per mantenere le vendite del veicolo fino alla fine dell’anno. In futuro, il marchio studierà l’importazione del furgone Mercedes Classe V, derivato da Vito stesso, ma molto più lussuoso.