Nuova Mercedes Classe C: anche il sei cilindri è stato tolto dalla gamma

Nuova Mercedes Classe C teaser

Christian Früh, capo ingegnere di Mercedes, ha rivelato che l’handling e il packaging sono i motivi per cui il marchio ha deciso di eliminare il motore a sei cilindri dalla gamma della nuova Mercedes Classe C.

Nelle ultime settimane sono emerse diverse indiscrezioni riguardo alla Classe C 2022 che non sarà offerta con motore V8, nemmeno le varianti AMG. Viste le normative sulle emissioni sempre più stringenti, le ragioni della decisione presa dalla Stella di Stoccarda sono chiare. Ciò che è meno ovvio, però, è il motivo per cui è stato eliminato anche il sei cilindri.

Nuova Mercedes Classe C anteprima
Nuova Mercedes Classe C, ecco uno dei prototipi provati in anteprima dai media del settore

Nuova Mercedes Classe C: la gamma dei motori non includerà il sei cilindri in linea

Parlando con Automobilwoche, Früh ha rivelato che il motore da 3 litri sarebbe stato un compromesso troppo grande. Il capo ingegnere sostiene che per installare il propulsore più grande, l’avantreno della nuova Mercedes Classe C avrebbe dovuto crescere di 50 mm.

Peggio ancora, il powertrain più pesante avrebbe aumentato il carico sull’asse anteriore e ciò avrebbe impattato negativamente sulla manovrabilità. Anche il vantaggio di potenza che il sei cilindri in linea avrebbe offerto è poco giustificabile, secondo Früh.

Dal punto di vista delle prestazioni, abbiamo più che compensato la differenza tra i motori a quattro e sei cilindri attraverso i modelli ibridi plug-in. Oltre a un leggero aumento della scorrevolezza, questi motori hanno un’efficienza notevolmente migliore“, ha dichiarato l’ingegner ad AutoMobilwoche.

Ogni variante della Classe C W206 sarà elettrificata, secondo quanto rivelato da Mercedes questa settimana. I modelli entry-level riceveranno la tecnologia mild-hybrid EQ Boost mentre quelli top di gamma otterranno quella ibrida plug-in EQ Power. La casa automobilistica tedesca ha comunque confermato che continuerà a montare il motore in posizione longitudinale anziché installarlo trasversalmente.

I vantaggi di spazio, complessità e risparmio di costi del montaggio laterale di un propulsore non possono compensare i vantaggi prestazionali indiscutibili di una configurazione longitudinale. Fra i pro abbiamo trazione superiore, sterzo completamente privo di influenze dovute alla guida e telaio premium con un design dell’assale posteriore altrettanto complesso, ha dichiarato Christian Früh.

Il risultato sono caratteristiche di comfort, maneggevolezza e stabilità di guida nettamente superiori a quelle di un’auto a trazione anteriore“, ha proseguito il responsabile. Früh ha rivelato che, sebbene ci siano piani per l’introduzione di una Classe C elettrica in futuro, non avverrà presto e potrebbe non arrivare neanche con la prossima generazione.

Nuova Mercedes Classe C test neve

Nonostante gli ingegneri avrebbero potuto inserire abbastanza batterie e motori nella piattaforma MRA dell’auto e realizzare un veicolo elettrico, ciò avrebbe distorto il DNA della Mercedes Classe C, afferma Früh.

Egli ha concluso dicendo che, sebbene la piattaforma EVA (Electric Vehicle Architecture) di Mercedes possa essere utilizzata per la Classe E e la Classe S, le dimensioni e il costo della Classe C fanno sì che non possa portare alla nascita di un EV.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!