Ross Brawn divertito dall’opposizione della Mercedes alle nuove regole aeronautiche del 2021

Niki Lauda e Ross Brawn

L’amministratore delegato della F1 Ross Brawn si è detto divertito dall’opposizione della Mercedes alle nuove regole aeronautiche dal 2021. L’idea di organizzare gare di sprint a griglia inversa in luoghi che dovrebbero ospitare due gare nel 2020 è stata messa sul tavolo di recente e, sebbene nove squadre abbiano approvato, il rifiuto della Mercedes ha impedito che ciò potesse accadere.

Ma un nuovo limite che entrerà in vigore dal prossimo anno sono le nuove limitazioni sulla quantità di tempo che i team possono dedicare allo sviluppo delle loro auto nella galleria del vento. Nel primo anno, ovvero nel 2021, l’assegnazione varierà dal 90% del tempo disponibile per il campione dei costruttori, fino al 112,5% per la squadra che finisce per ultima.

Mercedes era inizialmente contraria a questa idea e Brawn aveva la risposta perfetta per la sua ex squadra. Parlando con Motorsport.com , ha dichiarato: “È stato davvero divertente, nel senso che una delle persone della Mercedes se ne stava lamentando con me, e ho detto:” Stai supponendo che vincerai sempre. Pensa solo per un momento, sei secondo o terzo, non ti piacerebbe un po’ di aiuto? E all’improvviso si sono resi conto che se non avessero vinto, sarebbe stato molto utile.”

Brawn afferma che questo handicap aerodinamico è una “correzione delicata” per le squadre, a differenza delle gare a griglia inversa. “Sono contento, perché penso che sia una correzione delicata”, ha detto. “Mantiene ancora la meritocrazia, devi ancora uscire in pista e vincere la gara. Non stiamo facendo nulla per ostacolare il pilota quando è in pista. È un po’ come con la NFL, in cui inizialmente i team di minor successo ottengono le maggiori opportunità, ma devono comunque vincere.”

“Penso che sia un’opportunità e un incoraggiamento per le squadre più piccole. Se consideri la reale situazione di qualcuno che investe in Williams, Williams ora può legittimamente affermare che in futuro avranno l’opportunità di risalire nella griglia. È un buon incentivo. Penso che avrà un effetto delicato sulla correzione della competitività del campo, senza distorcerlo. ”

Ti potrebbe interessare: Le assenze di Wolff e Stroll negli ultimi incontri di F1 fanno discutere

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Mbenz.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI