Il CEO di Tesla, Elon Musk, ha cancellato un tweet che faceva riferimento ad un articolo di Forbes che affermava erroneamente che Tesla aveva superato ogni altra casa automobilistica di lusso negli Stati Uniti durante il quarto trimestre del 2018.  Secondo quanto riferito da Bloomberg, Musk ha condiviso l’articolo via Twitter giovedì. L’articolo diceva: “Tesla è ufficialmente la # 1 azienda automobilistica premium negli Stati Uniti superando Mercedes e Bmw con un ampio margine”, ma è stata successivamente aggiornata con una correzione che chiarisce che i numeri di vendita  della società americana citati includevano consegne sia internazionali che statunitensi, mentre i numeri di vendita di BMW e Mercedes-Benz citati includevano solo le consegne negli Stati Uniti.

A differenza dei suoi concorrenti di lusso, Tesla non segnala le vendite negli Stati Uniti separatamente dalle vendite internazionali ogni trimestre, dunque per il momento lo storico sorpasso non è ancora avvenuto. In ogni caso nell’ultimo anno la casa automobilistica americana si è avvicinata molto alle concorrenti tedesche. Lo conferma anche Bernhard Kuhnt, numero uno della casa automobilistica bavarese in Nord America il quale ha dichiarato: “La società di Elon Musk sta aumentando i volumi e sta facendo pressione su quel segmento di mercato”.