Il boss della Mercedes, Toto Wolff, ritiene che Valtteri Bottas debba migliorare la sua capacità di correre sulla scia di un’altra vettura, una debolezza evidenziata nel Gran Premio d’Italia di domenica scorsa. Dopo che l’usura delle gomme ha costretto Lewis Hamilton a rinunciare al suo ruolo di inseguitore di Charles Leclerc nelle fasi finali della gara, Bottas è stato incaricato di dare la caccia al pilota Ferrari.

Toto Wolff ha criticato Bottas dopo il Gran Premio d’Italia

Il finlandese ha praticamente colmato il divario con Leclerc a tre giri dalla fine, ma poi non è riuscito ad infastidire più di tanto il giovane monegasco, il che ha dato a Leclerc la possibilità di assicurarsi la sua seconda vittoria in carriera in F1. Toto Wolff ha elogiato Bottas per essersi classificato al secondo posto, ma ha insistito sul fatto che aveva bisogno di perfezionare il suo modo di guidare quando si trova sulla scia di un’altra macchina.

“Sembra che soffra un po’ quando si trova sulla scia di un’altra macchina, deve estrarre il massimo”, ha detto Wolff. “Lewis in quella posizione è in grado di avvicinarsi in qualche modo e si mette nella condizione di poter tentare una mossa. È qualcosa su cui deve lavorare. Ma per il resto la sua gara è stata davvero fantastica. È stato davvero veloce. Probabilmente se consideriamo la velocità pura, la sua è stata l’auto più veloce.”