Può sembrare strano, ma dalla Gran Bretagna arriva l’indiscrezione secondo cui l’attuale capo del team Mercedes Toto Wolff potrebbe essere il principale indiziato per sostituire Chase Carey al timone del “Gran Circo” a partire dal 2021. Alla nomina dell’austriaco a nuovo numero uno della F1 però mancherebbe solo il benestare della Scuderia Ferrari, che dovrebbe dare il via libera alla nomina del nuovo CEO, un qualcosa che oggi però sembra abbastanza complicato a causa della loro rivalità.

Toto Wolff che possiede il 30% delle azioni della scuderia Mercedes, può porre fine al suo ruolo nelle “frecce d’argento” alla fine del 2020, quando si concluderà il suo attuale contratto. Inoltre, a causa di una serie di divergenze di opinioni con Ola Kallenius, successore di Dieter Zetsche in qualità di CEO di Mercedes, sono in tanti a pensare che Wolff abbia un piede e mezzo al di fuori della struttura tedesca quando il suo contratto attuale finirà.

Toto Wolff ha deciso di tacere su tutte queste voci, commentando solo che valuterà tutto quello che deve valutare quando arriverà il momento. Ad ogni modo, sembra che il suo futuro non sia legato alla squadra di Brackley che gli ha dato così tante gioie negli ultimi anni. Con una carriera eccezionale grazie al team tedesco, diventare il direttore esecutivo della Formula 1 sarebbe la ciliegina sulla torta per una carriera da sogno.